Centro anziani, botta e risposta tra maggioranza e opposizione - Sfratto o decisione concertata?
CHIUDI [X]
 
Lanciano   Attualità 09/09

Centro anziani, botta e risposta tra maggioranza e opposizione

Sfratto o decisione concertata?

Botta e risposta tra maggioranza e opposizione per l’ormai nota vicenda del centro anziani di via dell’Asilo e dei locali riconsegnati alla scuola dell’infanzia “Maria Vittoria” [LEGGI QUI].

“Lo scorso 21 agosto, con l'assessore al Sociale Dora Bendotti, abbiamo incontrato nella sede di via Ravizza gli utenti del Centro Anziani e i rappresentanti dell'Agape Onlus, che gestisce per conto del Comune di Lanciano il servizio e il centro in virtù di una convenzione. Nel corso dell'incontro - spiega il sindaco Mario Pupillo - abbiamo confermato che i locali, a partire dal nuovo anno scolastico, sarebbero tornati nella disponibilità della scuola dell'infanzia “Maria Vittoria” per consentire agli oltre 200 bambini iscritti di utilizzare spazi più ampi e adeguati, come richiesto più volte dalla Dirigenza dell'istituto comprensivo “Mario Bosco” e dai genitori”.

Ma al centrodestra, opposizione in consiglio comunale, Lega e Fratelli d’Italia, non convince questa spiegazione e ritiene inaccettabile la modalità con cui il Comune ha di fatto smantellato i locali del centro. “Gli addetti ai lavori - si legge in una nota di tutti i rappresentanti del centrodestra - avrebbero dovuto essere avvisati con congruo anticipo e non con un incontro informale. La garanzia della continuità del servizio per questa tipologia di utenza è cruciale e non può essere destinataria di sedi temporanee e di tempi indefiniti. Pupillo - prosegue la nota - afferma di aver informato gli anziani con un incontro avvenuto il 21 agosto. Il servizio di accoglienza è stato sospeso fino al 18 settembre ma, in attesa di una nuova destinazione definitiva, la sede del centro sarà allestita nei locali del Parco delle Arti Musicali. Una scelta illogica ed inidonea ad ospitare persone con difficoltà di deambulazione. Sarebbe stato opportuno ospitarli nei locali vuoti e pienamente fruibili dell’ex scuola materna di Olmo di Riccio”.

Ma Pupillo non ci sta e risponde alle accuse. “Successivamente all'incontro del 21 agosto, - afferma il sindaco - il servizio del centro anziani è stato straordinariamente sospeso fino al 18 settembre – le sospensioni ordinarie sono previste in occasione delle festività natalizie e pasquali - con nota della dirigente del Settore Servizi Sociali del 4 settembre. La sospensione si è resa necessaria per effettuare alcuni lavori di adeguamento alla nuova destinazione dei locali e per traslocare gli arredi del Centro Anziani nella sede temporanea al primo piano del Parco delle Arti Musicali, una soluzione individuata dall'Amministrazione in attesa dell'adeguamento dei locali di Palazzo Novecento in via de Titta, dove il Centro troverà definitiva e idonea sistemazione insieme agli uffici del Settore Servizi Sociali. Venerdì 6 settembre, insieme all'Assessora Bendotti, alla Dirigente del Settore Servizi alla Persona, alle operatrici e al presidente di Agape Onlus abbiamo effettuato un sopralluogo nella sede provvisoria nel Parco delle Arti Musicali: tutti si sono detti soddisfatti della nuova collocazione temporanea, - dice ancora Pupillo - in una sede di pregio dotata di ascensore, di accesso facilitato senza scale e di un giardino interno al chiostro. In attesa del definitivo collocamento della sede del Centro Anziani a Palazzo Novecento, dopo i lavori già previsti per l'adeguamento dello stabile, l'Amministrazione ha inteso così limitare al massimo i disagi contemperando le esigenze di tutti, dai piccoli alunni ai lavoratori della scuola, dagli utenti agli operatori della Agape Onlus”.

Ma resta duro l’attacco unanime del centrodestra nei confronti del governo cittadino targato Pupillo. “Questa vicenda mette in risalto ancora una volta, purtroppo, la totale incapacità di programmazione e di amministrazione della giunta Pupillo che vive solo di contingenze. Le esigenze della scuola materna Maria Vittoria, - sottolinea il sindaco - difatti, erano note da tempo ma, nonostante tutto, la convenzione per la gestione del centro anziani nei locali dello stesso istituto è stata rinnovata appena lo scorso 28 febbraio e fino alla fine dell’anno. L’utenza colpita dal provvedimento con decorrenza immediata è costituita esclusivamente da anziani e disabili. L’umanità che il centrosinistra ama così tanto predicare si è tradotta, in realtà, in una totale alterazione dello stato dei luoghi, nell’aver spostato documenti riguardanti dati sensibili e personali di persone anziane e disabili, molti dei quali hanno accusato malore”. 

Il centrodestra ed i movimenti civici alternativi al centrosinistra si propongono di collaborare uniti e compatti per dare voce alle esigenze dei cittadini delusi da 10 anni di Giunta Pupillo. “In città si registrano malumori e voglia di cambiamento. - conclude la nota - Noi non ci tireremo indietro e ci faremo trovare pronti nell’interesse della città e dei cittadini”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi