EMF, il Maestro Andrea Tenaglia è il nuovo direttore artistico - Il CdA fa dietrofront e tenta ancora una volta il salvataggio dell’istituzione

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 25/04

EMF, il Maestro Andrea Tenaglia è il nuovo direttore artistico

Il CdA fa dietrofront e tenta ancora una volta il salvataggio dell’istituzione

Andrea TenagliaFa dietrofront il consiglio direttivo dell’associazione “Amici della Musica” - Fedele Fenaroli e, così come richiesto dall’assemblea dei soci dello scorso 16 aprile e dallo stesso sindaco Mario Pupillo, torna sui passi e recede dalle dimissioni rassegnate due settimane fa [LEGGI QUI] confermando tutte le cariche.

Restano quindi ai loro posti il presidente Franco Ruggieri, il vice presidente Antonio Spadano, il segretario Angiolino Bolognese e i consiglieri Mariella Bomba, Elvira Giancristofaro, Franco Fanci, Andreina Poggi, Aldo La Morgia e Piervincenzo De Luca.

Contestualmente, a 4 mesi dalle dimissioni del Maestro Donato Renzetti, arriva un nuovo direttore artistico, il Maestro Andrea Tenaglia, musicista lancianese da sempre vicino all’istituzione frentana e docenti nei corsi musicali estivi. Tenaglia va ad affiancare il sovrintendente Omar Crocetti, che insieme al direttore artistico, presterà il suo lavoro gratuitamente per l’anno 2019, per provare a salvare l'istituzione che fa musica e didattica a Lanciano da 47 anni.

Ora mancano davvero pochi giorni per mettere su la stagione didattica e concertistica per l’estate ormai alle porte e far partire, seppur con notevole ritardo, la campagna abbonamenti per il 2019, in vista dei concerti e della formazione estiva.

“Il consiglio direttivo - si legge in una nota - precisa inoltre che qualora dovessero venire meno gli impegni Omar Crocettiassunti dalle autorità istituzionali e politiche nel corso della predetta assemblea, non sarà possibile portare avanti l’attività della stagione 2019 e che per le spese immediate necessarie all’avvio dell’attività organizzativa e artistica dell’associazione, i componenti del consiglio direttivo - conclude la nota - dovranno ulteriormente attingere al modesto e residuo esistente fido bancario, garantito dagli stessi componenti del direttivo”.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi