CHIUDI [X]
 
Lanciano   Attualità 15/04

Lanciano commemora le vittime del bombardamento aereo del 20 aprile 1944

La cerimonia si svolgerà presso la “Torre Campanaria” in Piazza Plebiscito

LANCIANO - Mercoledì 20 aprile alle ore 11.00 si svolgerà la commemorazione dei cittadini e appartenenti alle Truppe di Liberazione, vittime del bombardamento aereo del 20 aprile 1944. Stante i lavori di restauro che interessano il Monumento ai Caduti, la Deposizione della Corona di Alloro avverrà presso la “Torre Campanaria” in Piazza Plebiscito.

Com’è noto, la data dell’8 settembre 1943 (annuncio dell’armistizio con gli Anglo-Americani) segnò l’inizio della lotta contro i Tedeschi. Infatti, mentre l’esercito di liberazione sbarcava nell’Italia meridionale, le truppe della Whermatch occupavano militarmente le Regioni settentrionali e centrali, compresa la capitale.
I nuovi alleati risalirono molto lentamente la penisola, scontrandosi con le truppe germaniche in prossimità di imponenti sbarramenti e fortificazioni da queste appositamente realizzate (Linea Gustav, Bernhardt, Barbara…), coinvolgendo nel conflitto, decine di paesi dell’Abruzzo e del Molise, che resistettero coraggiosamente all’invasore, subendo pesanti distruzioni e registrando vittime innocenti.
Nel 78°anniversario del bombardamento aereo del centro storico di Lanciano, avvenuto il 20 aprile 1944 ad opera di stukas del III^ Reich, la città – Medaglia d’Oro al Valor Militare – si appresta a ricordare quel terribile giorno che vide il sacrificio di tanti civili inermi e soldati appartenenti alle Forze della coalizione (costituite da, Inglesi, Canadesi, Indiani, Neozelandesi, Australiani, Sudafricani,…).
Nell’anno 2012 è stata inaugurata una prestigiosa lapide dedicata ai cittadini e agli appartenenti alle Truppe di Liberazione che perirono in quella tragica circostanza.
Perciò, è fermo proposito dell'amministrazione comunale di Lanciano voler ricordare, il 20 aprile 2022, quei tragici fatti, affinché negli anni a venire non vengano mai dimenticate le sofferenze inflitte dalla guerra.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     
     

    Chiudi
    Chiudi