CHIUDI [X]
 
Lanciano   Eventi 17/03

Lanciano. Disturbi alimentari, "Una risposta possibile"

La conferenza verterà su dipendenze e sintomi contemporanei

La locadinaLANCIANO - L’Associazione HETA - Centro per il trattamento e la prevenzione dei sintomi contemporanei e DAMA - Disturbi alimentari movimento analitico presentano, in occasione dell’apertura di un nuovo servizio a Lanciano, la Conferenza pubblica “Una Risposta Possibile. Il trattamento di disturbi alimentari, dipendenze e sintomi contemporanei” presso la sala di conversazione del Comune di Lanciano, il 19 Marzo alle 18:00.

All’iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio della Regione Abruzzo e del Comune di Lanciano, prenderà parte l’equipe multidisciplinare del Centro Heta, il Dott. Paolo di Berardino, medico responsabile del Servizio DCA presso la casa di cura Villa Pini di Chieti, il Dott. Camillo Fedele, medico psichiatra dirigente U.O. del Servizio Dipendenze ASL Lanciano-Vasto ed il Dott. Riccardo Alessandrelli, neuropsichiatra infantile, dirigente ASL Lanciano-Vasto-Chieti.

In occasione dell’apertura del Punto Heta Abruzzo, scopo dell’incontro è fare il punto sulle strategie di intervento e risposta alle principali emergenze sintomatiche della contemporaneità, prendendo le mosse dall’incidenza ormai endemica dei Disturbi del Comportamento Alimentare, dall’insorgenza e dalla recrudescenza di forme di dipendenza vecchie e nuove, dalle richieste sempre più impellenti che arrivano ai professionisti del settore dal mondo dell’infanzia, dell’adolescenza e dell’età scolare in generale, tre ambiti che hanno raggiunto una nuova, cruciale centralità con l’emergenza sanitaria.

In tempi recenti ha assunto particolare rilevanza, nell’affrontare l’emergenza, il ruolo delle associazioni di clinici e in generale del Terzo Settore, di cui Heta, presente in quattro regioni italiane, Marche, Umbria, Emilia-Romagna e Abruzzo, rappresenta una realtà di spicco, puntando su un approccio integrato con l'obiettivo di rispondere a 360° alle esigenze di presa in carico del soggetto, operando tramite i colloqui individuali, l’assistenza domiciliare, l’attività diurna e la residenzialità.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     
     

    Chiudi
    Chiudi