Lanciano   Attualità 09/03

Lanciano, scuola civica di musica Fenaroli. Miscia e Galati: "Tutto fermo"

«Dopo annunci roboanti e i due giorni di open day siamo ancora al nulla di fatto»

«Dopo gli annunci roboanti e i due giorni di open day a dicembre con la promessa di riprendere i corsi il 12 gennaio, siamo ancora al nulla di fatto per la ripresa dei corsi della Scuola Civica di Musica Fedele Fenaroli. Da allora, invece, silenzio totale», così in una nota Marusca Miscia e Lorenzo Galati del gruppo PD Consiglio Comunale Lanciano. 
 
«Con la precedente amministrazione abbiamo lavorato tantissimo per preservare il prestigio di una scuola di musica gestita direttamente dal Comune evitando esternalizzazioni che ne avrebbero pregiudicato la valenza sociale, culturale, educativa: un risultato che deve essere per l'amministrazione e per la Città un motivo di orgoglio.
Le banali beghe politiche che impediscono alla maggioranza di individuare addirittura una terna di nomi per il cda della Scuola Civica, non fanno che aumentare la distanza tra cittadini e istituzioni, arrecando un danno incalcolabile sulla formazione musicale del centinaio di allievi che negli ultimi anni ha scelto la Scuola Civica per la propria formazione musicale. 
 
Aver interrotto senza alcun valido motivo i corsi di musica, peraltro in una fase in cui le attività didattiche sono ovunque gestite in presenza secondo i protocolli covid normalmente in uso nelle scuole come anche nelle palestre e nei centri sportivi e ricreativi, attesta l'incapacità di applicare regole chiare e il disinteresse verso i bisogni primari dei giovani e delle famiglie che contano sulla benemerita istituzione pubblica della Scuola Civica. 
La volontà di ripartire con un consiglio di amministrazione diverso da quello che ha portato la Scuola Civica al suo periodo di massimo splendore grazie alla spinta motivazionale del Presidente Alberto Paone, non può e non deve andare a scapito delle finalità educative cui la scuola è preposta. Comprendiamo la difficoltà di assegnare questa pesante eredità di successi al prossimo cda, ma nel regolamento approvato dall'amministrazione precedente abbiamo fortemente voluto introdurre una norma transitoria proprio per scongiurare ulteriori ritardi in caso di alternanza della compagine politica. E' necessaria una maggiore presenza e attenzione da parte dell'amministrazione Paolini, servono scelte rapide e rigorose sulla scuola civica subito. Altrimenti i cittadini ricorderanno questo primo semestre della Giunta Paolini solo per i provvedimenti inerenti le poltrone da rinnovare e le indennità da aumentare».

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     
     

    Chiudi
    Chiudi