Lanciano   Attualità 05/01

Lanciano, dal Comune rimborso spese per i libri scolastici per le famiglie meno abbienti

Domande fino al 6 marzo

Il Comune di Lanciano "provvederà al rimborso totale o parziale per l'acquisto dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022" per i nuclei familiari "il cui  ISEE in corso di validità non superi il limite massimo di 15.493,71 euro". A comunicarlo è il Municipio in una nota. "Avranno diritto al rimborso – sottolinea l’assessore all'Istruzione, Angelo Palmieri - le famiglie che ne hanno maggiore necessità e che saranno in regola con la documentazione da presentare, si tratta di provvedimenti importanti per il bene e per il futuro dei nostri giovani".

Potranno essere ammessi al beneficio, si legge nel comunicato, "gli studenti che frequentano la scuola dell'obbligo statale e paritaria e gli studenti della scuola secondaria superiore che appartengono a famiglie il cui indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) in corso di validità non superi il limite massimo di 15.493,71 euro, e che non abbiano usufruito di altro contributo o sostegno pubblico di altra natura per l'acquisto dei libri di testo.
Il modulo per richiedere il rimborso è disponibile sul sito web della scuola frequentata e sul sito web del Comune di Lanciano e dovrà essere sottoscritto da chi esercita la potestà genitoriale. Alla domanda dovranno essere allegati:
- la dichiarazione rilasciata dalla libreria fornitrice dei libri di testo, che indichi: cognome e nome dello studente; classe, sezione e Istituto frequentato; importo della spesa sostenuta; elenco dei libri scolastici acquistati con corrispondente prezzo, riportato a fianco di ognuno; scontrino di cassa.
- l'attestazione I.S.E.E. del nucleo familiare, come da certificazione INPS, in corso di validità.
- la fotocopia di un documento di identità in corso di validità, dello stesso richiedente sottoscrittore.
In assenza di tale documentazione, il rimborso non potrà essere effettuato".

I richiedenti aventi diritto e residenti nel territorio del Comune di Lanciano, dovranno presentare domanda, con allegata documentazione, entro e non oltre il 6 marzo 2022. La richiesta potrà essere inoltrata online tramite Pec all'indirizzo: comune.lanciano.chieti@legalmail.it; o consegnata all'U.R.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico) del Comune in Piazza Plebiscito n. 60. "Il rimborso – spiegano dal Municipio - verrà corrisposto successivamente previa valutazione delle domande pervenute, in forma gratuita o semigratuita, compatibilmente e proporzionalmente alle domande che perverranno nel termine stabilito, tenuto conto delle risorse assegnate. Il Comune di Lanciano – aggiungono - effettuerà controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese dal richiedente ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000. Nell’espletamento degli stessi il Comune di Lanciano potrà richiedere idonea documentazione che dimostri la veridicità dei dati dichiarati".

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all'Ufficio Pubblica Istruzione del Settore Servizi alla Persona al numero 0872/707424 o via mail all'indirizzo bombaluca@lanciano.eu; o consultare il sito web del Comune di Lanciano.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       

      Chiudi
      Chiudi