Lanciano   Attualità 24/11

Verna: "A Lanciano nessuna idea nuova in materia di sicurezza"

L’ex assessore accusa: "Ora che governano, proseguono sulla nostra scia"

“Per anni, e come un mantra nei due mesi di campagna elettorale, ci siamo sentiti dire, da chi oggi è alla guida della città, che l’amministrazione comunale non ha investito sulla videosorveglianza, non ha fatto nulla sul decoro urbano, non è intervenuta sull’assunzione di vigili urbani”. A dirlo dai banchi dell’opposizione è Giacinto Verna (Progetto Lanciano), già assessore ai Lavori Pubblici e vice sindaco nell’amministrazione Pupillo.

“Mi sarei aspettato che, - dice Verna - anche dopo un mese soltanto, l’assessore competente, che tanto si è spesa e ha fatto della sicurezza il suo cavallo di battaglia, desse ben altre risposte sull’argomento. Invece tocca constatare, dalle dichiarazioni rilasciate alla stampa, che sindaco e assessore stanno proseguendo sulla strada di chi li aveva preceduti per quanto riguarda l’implementazione della videosorveglianza e il potenziamento dell’organico della polizia municipale”.

Verna ricorda che dai banchi dell’opposizione il centrodestra ha sempre reclamato a gran voce l’assunzione di nuovi vigili, “come se ciò si potesse fare con la bacchetta magica”. “Oggi che le stesse persone siedono sugli scranni della maggioranza, - prosegue l’ex assessore - apprendiamo che nuovi agenti di polizia municipale possono arrivare tramite mobilità e concorso, ma solo dopo aver fatto i conti con i vincoli della spesa al personale. In pratica, ora che la nuova amministrazione si scontra con la realtà, riprende la nostra linea, finora tanto vituperata”.

E prosegue parlando di telecamere di videosorveglianza. “A meno che non arrivino fondi a fiumi dal Pnrr, le richieste di finanziamenti avranno come base i nostri vecchi e validi progetti. L’assessore mi permetta di dare un suggerimento, - dice Verna all’assessore Tonia Paolucci - se non ci avesse ancora pensato: per avere maggiori possibilità, ed entrare in graduatoria, i Comuni più grandi devono tentare la carta della compartecipazione alla spesa. Ma questo comporta fare di nuovo i conti con il bilancio e i vincoli di spesa sugli investimenti. Dove toglieranno questi fondi nel prossimo bilancio di fine anno se per loro la sicurezza è la priorità assoluta, - conclude Verna - visto che hanno dipinto Lanciano come un posto dove non si può uscire la sera e dilaga il degrado? Ci saranno meno investimenti sull’edilizia scolastica o sulla manutenzione stradale?”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi