CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Cronaca 23/08

Incendio a Sant’Amato, oggi una prima conta dei danni

Non ci sono feriti o danni alle abitazioni, distrutta una rimessa di auto

Dopo ore di lavoro da parte dei mezzi e soprattutto degli uomini dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile, l’incendio che ha spaventato gli abitanti delle contrade di Sant’Amato, Madonna del Carmine, Nasuti e Costa di Chieti, è stato domato nella serata di ieri. Tanta la paura per i residenti, costretti ad abbandonare le loro case, ma per fortuna nessuno è stato ferito. [LEGGI QUI]

È ancora presto per una prima ricognizione, ma i danni sono ingentissimi. Il Palazzetto dello Sport, aperto e messo a disposizione nelle prime ore del pomeriggio ieri, fortunatamente non è servito perché le famiglie hanno preferito rimanere nei pressi delle case. Grazie ai soccorsi non ci sono stati feriti e danni alle abitazioni, ma tanto tantissimo spavento. I danni alle coltivazioni invece sono enormi, cosi ad una prima superficiale stima visiva. Andata bruciata anche un’officina.

Nella notte è stato allestito un punto di ritrovo e coordinamento nel piazzale della Cantina sociale Madonna del Carmine per restare vicini agli abitanti. “Oggi - commenta il sindaco Mario Pupillo, che da subito ieri ha voluto essere sul posto - sarà il tempo di un primo rendiconto dei danni ingentissimi subiti da Lanciano per questo maledetto incendio che ha distrutto coltivazioni e sacrifici di un anno di lavoro di tante famiglie, oltre a una rimessa di auto”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       
       

      Chiudi
      Chiudi