CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 17/06

È morto "Ricuccio", storico mazziere dell’Arciconfraternita Morte e Orazione

I funerali si terranno domani, 18 giugno, nella chiesa di Sant’Antonio

Foto di Roberto ColacioppoSe n’è andato in silenzio, senza fare rumore, con lo stesso garbo e riservatezza che lo hanno contraddistinto nella sua vita. Enrico Rosato, per tutti Ricuccio, è morto questa mattina nell’ospedale di Lanciano dove era ricoverato da oltre 40 giorni.

60 anni da compiere il prossimo 5 agosto di cui 40, 42 per la precisione, passati nell’Arciconfraternita Morte e Orazione, di cui era orgoglioso e fedele confratello dal 1979.

Amico di tutti, mai fuori luogo, sopra le righe o invadente, Enrico era un punto di riferimento per l’Arciconfraternita tutta, volto storico del pio sodalizio e mazziere della bara del Cristo Morto nella Solenne Processione del Venerdì Santo. Era solito preparare ed occuparsi dei piccoli teschi delle corone degli abiti confraternali e, per 42 anni, si è sempre messo a disposizione dei suoi confratelli, come una seconda famiglia, dai più giovani ai più anziani. Sempre in prima linea per tutti e, forse, troppo poco per se stesso.

Ciao Enrico, amico di tutti. Riposa in Pace”, si legge in un messaggio pubblico sulla pagina Facebook dell’Arciconfraternita. I funerali si terranno domani venerdì 18 giugno, alle ore 15, nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio.


Alla famiglia le più sentite condoglianze della redazione di Zonalocale.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi