Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Cronaca 16/06

Rischia il coma etilico, 15enne soccorsa in piazza Plebiscito

"Quello che è successo sabato sera, ormai, qui è la normalità"

È stata soccorsa in piazza Plebiscito, sabato scorso, intorno alle 22, una quindicenne accasciata a terra, dopo aver bevuto un drink alcolico. La prima uscita dopo l’ultima campanella, la prima sera estiva dopo un anno vissuto tra mascherine e distanze, si è conclusa in ospedale dopo la corsa in ambulanza, salvata dal coma etilico con un tasso di alcol nel sangue ben superiore a quello consentito dalla legge.

E ora saranno proprio le forze dell’ordine ad indagare sull’accaduto per accertare se e chi abbia venduto super alcolici ad una ragazzina così piccola. I carabinieri, agli ordini del maggiore Vincenzo Orlando, hanno iniziato le indagini anche grazie alla denuncia di un papà che vuole vederci chiaro e capire se ci siano esercenti, in centro, che vendono alcol ai minori di 16 anni.

“Non è la prima volta che ci capita di vedere scene simili in piazza, solo che questa volta c’è stato più clamore con l’arrivo dell’ambulanza. - dice un esercente della zona - Ragazzini ubriachi, bande di giovani che si picchiano e nessun controllo, proprio nel pieno centro città. La cosa che più mi ha colpito di ciò che è accaduto sabato sera? - racconta a Zonalocale - la noncuranza e la totale assenza di amicizia e senso del gruppo dei presenti. Nessuno che si preoccupasse della ragazzina che stava male, insulti al medico presente che per primo ha allertato il 118 e nessun senso di collaborazione. Quello che è accaduto sabato sera, purtroppo, qui è la normalità”.

Sarà una lunga, lunghissima, estate.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi