Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


17 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 28/05

Pierburg, dopo lo sciopero, le rassicurazioni. I sindacati: "Vogliamo fatti concreti"

Si teme per le sorti di 114 lavoratori

Lo sciopero di qualche giorno faDopo lo sciopero, arrivano le rassicurazioni dell'azienda. Ieri, nella sede di Confindustria di Mozzagrogna le organizzazioni sindacali hanno incontrato i vertici della Pierburg tra i quali l'amministratore delegato in Italia, Frank Maurer.

La preoccupazione dei lavoratori è dovuta alle dichiarazioni della dirigenza locale sull'impossibilità di rispettare gli impegni presi negli anni passati nelle sedi ministeriali coinvolte per la gestione della crisi. La fabbrica occupa 114 lavoratori nel settore metalmeccanico a Lanciano e si teme un ridimensionamento dei livelli occupazionali.

"Maurer ha cercato di rassicurarci – spiegano le rsu e le segreterie Fiom, Fim, Uilm – Ha dichiarato che lo stabilimento di Livorno non è a rischio e che quello di Lanciano non è in discussione. Ci ha comunicato che si programmerà un incontro nel mese di giugno con Kasperlik (responsabile del settore Ricambi) e che in quella sede si cercherà di tracciare una linea per ripartire con le discussioni. Abbiamo ribadito più volte che sono già due anni che si fanno discussioni senza stringere nulla, è indispensabile dal prossimo incontro iniziare una disamina che porti qualcosa di tangibile, di buoni propositi abbiamo già fatto il pieno".

L'azienda starebbe valutando la possibilità di portare a Lanciano due lavorazioni, fatto giudicato positivo dai sindacati: "Darci questa conferma sarebbe sicuramente un segnale importante. Per il resto ribadiamo all’azienda che è necessario mantenere fede agli impegni presi nei passati incontri, ricambio generazionale e arrivo prodotti per il rilancio dello stabilimento. Nel frattempo, sarà nostra cura interessare le istituzioni locali delle nostre preoccupazioni, nel caso non dovessero arrivare impegni tangibili, da giugno percorreremo tutte le strade a nostra disposizione al fine di tutelare lo stabilimento di Lanciano e tutelare i livelli occupazionali, ci aspettiamo risposte dal gruppo Pierburg e dalla Rheinmetall".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       
       

      Chiudi
      Chiudi