Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

È morto nella notte Pietro Ferrante, il gioielliere rock

I funerali si terranno giovedì 11 febbraio, a Castel Frentano

Se n’è andato questa notte, a Roma, a 71 anni, il maestro Pietro Ferrante, dove era ricoverato a causa di un male incurabile.

Il maestro gioielliere è diventato famoso per le sue creazioni dall’animo rock grazie a cui si è fatto conoscere in tutto il mondo, restando comunque legato alla sua terra.

“È con immenso dolore che diamo la notizia più triste: il Maestro Pietro Ferrante questa notte ci ha lasciati per sempre. - si legge in un un post ufficiale dell’azienda - Non solo un Maestro ma un amico, un padre, un nonno, un musicista, un amante del bello e della vita. E soprattutto un artista, un genio. Unico e originale in ogni cosa. Tutta l’azienda e i collaboratori esterni si stringono nel dolore alle figlie Irene e Anastasia e alla moglie Anna che gli sono state accanto fino alla fine”.

E l’azienda lo ricorda con una delle sue frasi quando parlava del simbolo del teschio: “la morte è vita, fa parte di essa e ciò deve spingerci a vivere la vita al massimo. Io non sono vecchio, devo ancora nascere” . “E tu Pietro l’hai fatto. - conclude il post dell’azienda - Hai vissuto al massimo. Il cielo ora sarà un posto più rock’n’roll”.

I funerali si svolgeranno domani, giovedì 11 febbraio, alle ore 15 a Castel Frentano nella chiesa di Santo Stefano. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi