A Lanciano inizia la vaccinazione: prima dose per 66 operatori sanitari - La campagna proseguirà tutti i giorni dal lunedì al venerdì

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Cronaca 05/01

A Lanciano inizia la vaccinazione: prima dose per 66 operatori sanitari

La campagna proseguirà tutti i giorni dal lunedì al venerdì

A Lanciano oggi è iniziata la vaccinazione del personale sanitario"Fare il vaccino è un sollievo, quasi una festa, dopo aver vissuto in prima persona la tragedia dei malati nella Rianimazione Covid di Chieti”.

Lo dice con il tono di chi si libera da un incubo Arianna Manzi, mentre porge il braccio a Cinzia Amoroso, il medico dell’équipe che questo pomeriggio ha avviato la vaccinazione anti Covid-19 all’ospedale di Lanciano. Lei, anestesista in servizio al Renzetti, ha dato lo start insieme ad Antonio Caporrella, direttore dell’Emergenza-Urgenza, al quale la dose è stata somministrata per primo. Rispettata anche la parità di genere, dunque, nella prima giornata della campagna vaccinale all'ospedale di Lanciano, che nella battute iniziali, com’è noto, è riservata agli operatori sanitari.

Sono 66 in tutto quelli che ricevono la prima dose oggi, ma si continuerà a vaccinare ogni giorno, al pomeriggio dal lunedì al venerdì, e per l’intera giornata di sabato e domenica. La priorità, come confermato anche dalle figure professionali inserite nell’elenco di questa prima giornata, viene attribuita al personale delle categorie più a rischio, quali, appunto, Pronto Soccorso, Rianimazione, Radiologia, a cui seguono poi tutte le altre.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi