Installazioni artistiche nel quartiere Lancianovecchia per il Natale 2020 - Annullata la XXX edizione di Riscopriamo il Presepe, nuova "Via dei Presepi 2020"

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Cultura 22/12/2020

Installazioni artistiche nel quartiere Lancianovecchia per il Natale 2020

Annullata la XXX edizione di Riscopriamo il Presepe, nuova "Via dei Presepi 2020"

Installazioni artistiche posizionate nei luoghi più significativi del quartiere storico più antico di Lanciano. Così l’associazione Amici di Lancianovecchia vuole provare ad ovviare alla mancata trentesima edizione della rassegna natalizia Riscopriamo il Presepe, annullata a causa della pandemia da Covid.

Il percorso espositivo rinominato “La Via dei Presepi 2020” inizia dalla piazza antistante la Torre di San Giovanni che ospita una Natività realizzata del cavalier Vitaliano Di Virgilio. Lo stesso artista è autore dell’opera in tessuto e gesso che accoglie il visitatore nel piano terra del monumento: il primo livello ospita invece alcuni quadri a tema sacro di artisti vari. Il terzo settore è poi riservato alle riproduzioni delle opere conservate nella “Pinacoteca della Natività” di Rivisondoli.

La visita prosegue nella chiesa di Sant’Agostino dove un vero e proprio presepe, creato da Luigi Cericola, adorna la cappella laterale dedicata ai SS. Simone e Giuda Taddeo. I tre altari dell’edificio sacro accolgono invece, una Natività in ceramica proveniente da San Gimignano (Toscana), un Trittico in legno dorato opera del maestro Giuseppe Amodio di Siena e una Natività in terracotta realizzata da Pino Dolente di Pescara.

Terza tappa dell’itinerario è la sede sociale degli Amici di Lancianovecchia, in via dei Frentani, dove un presepe con statuine in terracotta di Caltagirone (Sicilia), decora una delle finestre dell’antico palazzo. Sempre lungo via dei Frentani, nella chiesetta di Santa Croce sono state allestite due opere in legno dello scultore Karl Demetz, nativo di Santa Cristina in Valgardena (Trentino Alto Adige).

La visita si conclude idealmente con l’arrivo in piazza San Lorenzo, dove grazie alla collaborazione ed alla sensibilità di tutti i residenti sono state installate delle luminarie ed un bellissimo albero di Natale, donato da Gino D’Antonio che, pur risiedendo negli Stati Uniti, ha voluto essere vicino alla comunità lancianese.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi