Focolaio alla residenza Antoniano, l’appello della direzione: "Servono medici e infermieri" - La struttura in cerca di personale per assistere gli ospiti positivi al Covid

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 07/11

Focolaio alla residenza Antoniano, l’appello della direzione: "Servono medici e infermieri"

La struttura in cerca di personale per assistere gli ospiti positivi al Covid

Evandro TascioneÈ di questi giorni la notizia del focolaio Covid scoppiato alla residenza per anziani Antoniano di Lanciano, focolaio che attualmente conta 87 positivi tra ospiti e personale [LEGGI].

Il quadro clinico degli ospiti positivi richiede un'assistenza medica maggiore: la direzione dell'Istituto e il direttore sanitario, dottor Evandro Tascione, che insieme ai pochi infermieri e pochi operatori socio sanitari risultati negativi stanno compiendo il loro dovere nella struttura per assistere al meglio gli ospiti, dando alla comunità un grande esempio di senso civico in una situazione così difficile, hanno inviato un appello all'Ordine dei Medici di Chieti e Pescara per raccogliere la disponibilità immediata di medici e infermieri che possano da subito dare man forte alla struttura nell'assistenza agli ospiti.

Gli interessati possono dare la propria disponibilità all'immediata contrattualizzazione mettendosi in contatto con la direzione dell'Istituto Antoniano di Lanciano, chiamando la responsabile della segreteria, Gilda Ucci, al numero 3279585764 o inviando una mail con il curriculum a direzione@casantoniano.it o info@casantoniano.it

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi