Commercio in ginocchio, gli esercenti all’amministrazione: "Condividete il rischio d’impresa" - "Chiediamo sgravi sulle tasse e iniziative che invoglino a comprare in città"

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 03/11

Commercio in ginocchio, gli esercenti all’amministrazione: "Condividete il rischio d’impresa"

"Chiediamo sgravi sulle tasse e iniziative che invoglino a comprare in città"

Sono poche ma chiare e precise le richieste che l’associazione di commercianti Insieme Una Forza, che racchiude 170 micro, piccole e medie imprese della città, ha rivolto all’amministrazione comunale in questo particolare momento di crisi economica.

“Chiediamo il parcheggio gratuito in tutta la città fino alle festività natalizie incluse. - dicono i commercianti - La sospensione di tutte le ztl, almeno fino alla soluzione globale della pandemia, con gestione flessibile che favorisca alle attività commerciali e ai pubblici esercizi l’uso per servizio a domicilio”. I commercianti chiedono altresì la sospensione della Tosap, e quindi l’occupazione del suolo pubblico gratuito fino alla prossima estate 2021 per bar ristoranti e per tutte le attività produttive in genere e la creazione di una consulta permanente con le parti civiche per la riqualificazione urbana.

“Chiediamo inoltre sgravi fino all’esenzione, proporzionali ai danni ricevuti, al calo dei fatturati e sino al ritorno del riequilibri economico e alla redditività, di tutte le tasse locali e regionali e - si legge nella nota del comitato - che venga condiviso in qualche misura il rischio d’impresa con i propri amministrati”.

È un appello accorato quello degli esercenti, duramente provati dalla crisi nata dalla pandemia da Covid per ritirare su le sorti di un commercio già messo a dura prova dagli anni passati anche con l’attuazione di iniziative volte a veicolare un consumo che privilegi l’economia locale.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi