Aggressione alla stazione vecchia, le opposizioni insorgono: "Più sicurezza in città" - Tonia Paolucci e Fratelli d’Italia contro Pupillo: "Subito misure per la sicurezza"

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 19/10

Aggressione alla stazione vecchia, le opposizioni insorgono: "Più sicurezza in città"

Tonia Paolucci e Fratelli d’Italia contro Pupillo: "Subito misure per la sicurezza"

“Non è più accettabile sentire il sindaco Mario Pupillo lanciare appelli dopo ogni fatto violento accaduto a Lanciano: alla retorica devono seguire i fatti, a partire dai mancati interventi in materia di sicurezza pubblica che la sua amministrazione continua a rinviare”.

Lo afferma Tonia Paolucci, capogruppo di Libertà in Azione al consiglio comunale di Lanciano.

“Ovviamente – prosegue – siamo vicini al ragazzo ferito e ai suoi familiari, ma alla solidarietà non possono non seguire alcune riflessioni, le stesse sulle quali da anni chiediamo a Pupillo e al suo PD di intervenire con decisione. Non basta agitare il feticcio della costituzione di parte civile da parte del Comune, che tra l’altro è stata sistematicamente respinta dalla magistratura in altri casi accaduti altrove”.

Il riferimento è alle promesse del potenziamento dei controlli sul territorio e all’implementazione della rete delle telecamere di sorveglianza, molte delle quali sono fuori uso da tempo immemorabile.

“Lo scorso agosto – continua la Paolucci – è scaduto un bando del ministero dell’Interno che stanziava fondi per la sicurezza urbana, in particolare per contrastare lo spaccio davanti alle scuole. Il Comune di Lanciano ha inviato la propria richiesta? Sì o no?”.

La capogruppo di Libertà in Azione rimarca come in Municipio si continui a far finta di non vedere quello che accade nei dintorni della stazione storica della Sangritana. “Viali, ex ippodromo e l’area dei binari – puntualizza – sono lasciati al degrado più totale, in balìa di tossici e piccoli criminali che bullizzano i loro coetanei. Possibile che a piazza Plebiscito non ne sappiano nulla? Credo, invece, che preferiscano far finta di niente, per non urtare la suscettibilità di alcuni esponenti della sinistra che li sostiene. Accolgo con favore la decisione di Tua di potenziare i controlli nella zona dell’ex stazione, ma trattandosi di aree con molteplici accessi, è impensabile che possano procedere senza l’indispensabile supporto del Comune. L’auspicio è questa volta Pupillo e il centrosinistra prendano sul serio la situazione, non limitandosi ai soliti proclami di facciata. Perché il problema esiste e bisogna intervenire prima che sia troppo tardi”. 

Della stessa idea, il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia che auspica misure di sicurezza per la tranquillità della città.

“Noi ringraziamo le Forze dell’Ordine per la tempestività dei loro interventi - dicono in una nota - e chiediamo azioni concrete per il ripristino della legalità, quali maggiore controllo del territorio con telecamere funzionanti, rafforzamento del corpo di polizia municipale in modo da permettere un pattugliamento delle zone più critiche anche nelle ore notturne”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi