Zone di rispetto davanti alle scuole: "Salvaguardiamo i nostri ragazzi" - A chiederlo è il comitato Piedibus di Lanciano
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 12/10

Zone di rispetto davanti alle scuole: "Salvaguardiamo i nostri ragazzi"

A chiederlo è il comitato Piedibus di Lanciano

Anche quest’anno assistiamo davanti agli istituti scolastici ed alle sedi distaccate a scene assai poco edificanti con pericolosi ingorghi automobilistici che mettono a repentaglio sia la salute che la stessa incolumità fisica di bambini e ragazzi che entrano od escono da scuola”. La denuncia arriva dal comitato Piedibus di Lanciano a poche settimane dalle riaperture delle scuole.

“Un auspicabile monitoraggio della qualità dell’aria in quegli orari metterebbe in luce sicuramente dei dati allarmanti, così com’è avvenuto in tutte le città dove è stato realizzato in situazioni analoghe. Ricordiamo - dice Franco Mastrangelo del comitato Piedibus - che un biomonitoraggio della qualità dell’aria svolto nel 2010 dall’Istituto Mario Negri Sud per conto della provincia di Chieti certificò dati molto negativi per Lanciano (risultata la peggiore dell’intera provincia) e guarda caso i punti di rilevamento erano in prossimità di arterie ad intenso traffico automobilistico”. 

Il comitato Piedibus ritiene che sia giunto il tempo di intervenire per riportare a livelli di sicurezza e civiltà urbana queste situazioni in atto quotidianamente e sostiene pertanto che non sia più rinviabile l’istituzione regolamenta delle zone di rispetto e delle strade scolastiche interdette al passaggio delle auto almeno negli orari di entrata e di uscita.

“Si tratta di una soluzione efficace già adottata da anni in Europa e che si sta diffondendo sempre di più anche in molti Comuni italiani, spesso per iniziativa delle stesse Amministrazioni Comunali in collaborazione con la Polizia Municipale locale. - dice Mastrangelo - Al sindaco ed agli assessori competenti abbiamo già sottoposto la documentazione in nostro possesso sulle iniziative adottate in altre città italiane piccole e grandi ed abbiamo ribadito la nostra intenzione di collaborare come volontari alla piena riuscita dell’operazione, così come facciamo dall’inizio per il corretto svolgimento del servizio di Piedibus che anche quest’anno è ripreso in pieno nonostante le difficoltà del periodo”. 

“Evidenziamo inoltre che il consiglio comunale di Lanciano ha approvato all’unanimità nell’agosto 2019 la “Dichiarazione di emergenza climatica” così come l’attuale giunta Pupillo si è sempre detta a favore della tutela della salute generale, del rispetto dell’ambiente e della valorizzazione del bene comune per il quale ha meritoriamente messo in vigore il relativo regolamento. - si legge in una nota del comitato Piedibus - È ora che dalle dichiarazioni si passi ai fatti e un intervento del genere che serve a garantire la salvaguardia dei più giovani e quindi delle future generazioni ci sembra un ottimo banco di prova per dimostrare le proprie reali intenzioni in questo campo. Da parte nostra - conclude la nota - continueremo a sollecitare l’Amministrazione comunale con sempre maggiore vigore affinché adotti queste misure, cominciando magari con una fase sperimentale, ma nello stesso tempo invitiamo tutti i genitori a fare altrettanto se davvero tengono alla salute ed al benessere dei propri figli”. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi