Giro d’Italia a Lanciano, il Comune non chiede fondi per le strade - La Lega attacca: "La giunta dimostra ancora malgoverno e zero programmazione"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Politica 09/10

Giro d’Italia a Lanciano, il Comune non chiede fondi per le strade

La Lega attacca: "La giunta dimostra ancora malgoverno e zero programmazione"

”Tutti i Comuni interessati dal passaggio della carovana “rosa” hanno fatto richiesta di fondi regionali. Il Comune di Lanciano? No, il nostro no”. A dirlo è il direttivo della Lega Lanciano a pochi giorni dal passaggio della carovana rosa in città.

“Ad inizio anno, Mario Pupillo, in qualità di presidente della Provincia, scriveva alla Regione invitandola ad attivarsi per tempo riguardo ai finanziamenti per il piano asfalti delle strade provinciali interessate dal Giro, all’epoca previsto per il solito mese di maggio. - si legge in una nota della Lega - In seguito gli scenari sono cambiati per i noti eventi e la corsa “rosa” ha dovuto rivedere la propria organizzazione, comprese tappe e periodo di svolgimento. Nel frattempo la giunta di centrosinistra della nostra città, guidata dallo stesso Mario Pupillo, non ha mai presentato alla Regione la richiesta di contributi per il rifacimento degli asfalti delle strade cittadine interessate dal percorso ciclistico. - accusa la Lega - Ora alcuni esponenti della stessa giunta attaccano la Regione, colpevole di averla “esclusa” dai fondi. Ma la Regione Abruzzo può considerarsi responsabile? No, lo sono gli amministratori della nostra città che hanno dimostrato, ancora una volta, malgoverno, zero programmazione ed inadeguatezza”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi