"Una panchina per Giulio", l’omaggio di Fossacesia a Giulio Regeni - L’inaugurazione sabato 3 ottobre in piazza Fantini
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 01/10

"Una panchina per Giulio", l’omaggio di Fossacesia a Giulio Regeni

L’inaugurazione sabato 3 ottobre in piazza Fantini

“Quanti passeranno in piazza Alessandro Fantini e vedranno quella panchina colorata di giallo, sotto una pianta d’ulivo, sapranno che anche da Fossacesia arriva forte la richiesta di verità sulla morte di Giulio Regeni”.

È quanto dicono il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio ed il presidente dell’associazione Libera un Libro Nicoletta Tiezzi, promotori dell'iniziativa, sull’inaugurazione che si terrà sabato 3 ottobre alle ore 12.30 in Piazza Fantini l’inaugurazione di “Una panchina per Giulio”.

“Abbiamo voluto proporre questa iniziativa – spiega la presidente Nicoletta Tiezzi – poiché crediamo fortemente debba arrivare forte, anche dalla comunità di Fossacesia, la richiesta di verità sulla morte di Giulio Regeni.” Come noto il 25 gennaio 2016 il ricercatore friuliano, Giulio Regeni, scompare al Cairo, dove viene trovato il 3 febbraio dopo essere stato torturato e ucciso. Da allora, ancora oggi, non si conoscono le ragioni di tanta ferocia. “Sostenere l’iniziativa proposta dall’a ssociazione Libera un libro a Fossacesia - dichiara Enrico Di Giuseppantonio – è stato non solo un atto dovuto, ma anche voluto poiché rappresenta la volontà dell’intera comunità fossacesiana, una comunità basata sui valori democratici e di convivenza civile, che rifiuta discriminazioni ed è impegnata contro ogni forma di violenza dei diritti umani. In questi giorni è forte la preoccupazione per le sorti di un altro studente, Patrick Zaky che sta subendo gli stessi trattamenti  in Egitto e la nostra voce si leva anche per lui affinché possa ritrovare presto la libertà”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi