Feste di Settembre, videomapping "Madonna del popolo frentano" sulla facciata della Cattedrale - Omaggio digitale per la festa della Madonna del Ponte

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 14/09

Feste di Settembre, videomapping "Madonna del popolo frentano" sulla facciata della Cattedrale

Omaggio digitale per la festa della Madonna del Ponte

Un videomapping di opere d'arte, oggetti ex voto e particolari dei dipinti proiettato digitalmente sulla facciata della Cattedrale per celebrare la Madonna del Ponte "regina del popolo frentano" nel giorno della sua festa, il 16 settembre. L'evento, "Madonna del popolo frentano!", organizzato dall'assessorato alla Cultura in collaborazione con l'Arcidiocesi di Lanciano-Ortona e Artigitale Lab, una nuova società di servizi digitali nata dall'esperienza dell'innovativo Festival di Guardiagrele, si terrà domani sera in piazza Plebiscito a partire dalle ore 21 con repliche fino all'1, nel rispetto della normativa anti-Covid.

"In occasione dei festeggiamenti legati alla Madonna del Ponte e in un periodo in cui il distanziamento fisico ha imposto regole nuove a tutela della salute pubblica, è importante, attraverso le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, fare in modo che le tradizioni legate alla fede, alla spiritualità e alla nostra cultura, almeno quelle, non vengano meno”, dichiara l’assessore alla Cultura, Marusca Miscia. Nasce con questa idea l'evento "Madonna del popolo frentano!", che vedrà la facciata della Cattedrale farsi tela per una sera. “Una proposta inedita, - prosegue la Miscia - come inedito è il periodo che stiamo vivendo, per ammirare le opere più belle del Museo Diocesano prendere nuova "vita " sulla facciata con la tecnica del videomapping. È un modo per condividere con la città la bellezza dell’arte, che durante il lockdown è rimasta inaccessibile e per arricchire di significato la festa in onore della nostra Patrona”.

"La devozione alla nostra cara Madonna del Ponte si è espressa nei secoli attraverso varie forme d'arte, dalla musica ai dipinti, dalla letteratura all'arte orafa: mai prima d'ora si era espressa con un'iniziativa digitale di forte impatto come quella che vedremo domani sera in piazza sulla facciata della Cattedrale. La Chiesa frentana - commenta don Domenico Di Salvatore, vicario episcopale per l'amministrazione e direttore del Museo Diocesano di Lanciano - è in festa insieme ai tanti cittadini che si affidano alla Madonna del Ponte, nonostante il periodo particolare che impone la distanza tra le persone vogliamo stare vicini nell'abbraccio di Maria, regina del popolo frentano, anche attraverso questo evento che racconta una giovane e bella realtà di innovazione del territorio insieme alle meravigliose opere d'arte dedicata alla nostra Madonna”. 

Le opere sono state fotografate ed elaborate attraverso un video animato di circa 4 minuti che verrà proiettato con la tecnica del Video Mapping Architetturale, una tecnica di proiezione site-specific in grado di sovrapporre alla superficie reale di una struttura architettonica, immagini di video narrativi tridimensionali. Le opere sono dipinti e oggetti legati alla devozione alla patrona lancianese. In particolare: "Madonna del Ponte", olio su tela di Nicola De Arcangelis, dipinto realizzato nel 1833 per celebrare l'incoronazione della Madonna (Museo Diocesano di Lanciano); "Madonna del Ponte", olio su tela di Francesco Maria Renzetti, immagine della prima metà del 700, quando la statua della Madonna era visibile solo a metà (Museo Diocesano di Lanciano); "Incoronazione di Maria", 1788, olio su tela di Giacinto Diano che rappresentava il modello per la cupola della Cattedrale di Lanciano (Museo Diocesano di Lanciano). Saranno inoltre proiettati dei dettagli di altre opere conservate sempre nel Museo Diocesano che riportano l'immagine della Madonna del Ponte, come la croce dell'altare maggiore della Cattedrale risalente 1848 e delle medaglie realizzate per l'incoronazione del 1833. Gli ex voto testimoniano la venerazione che nel corso dei secoli il popolo frentano e non solo ha riservato alla Madonna del Ponte, uno dei 12 santuari mariani più importanti del Regno di Napoli. È possibile visitare virtualmente il Museo Diocesano di Lanciano, anche con l'ausilio di audio guida, collegandosi al link www.museodiocesanolanciano.it . La colonna sonora del videomapping sarà l'Ave Maria del maestro Remo Vinciguerra, con la voce di Benedetta Iardella. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi