Treglio, i 20 anni della Settimana dell’Affresco - Riconoscimento della Regione Abruzzo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Treglio   Attualità 31/08

Treglio, i 20 anni della Settimana dell’Affresco

Riconoscimento della Regione Abruzzo

Treglio, paese dipinto, celebra i venti anni della Settimana internazionale dell'affresco, appuntamento che si è conclusa sabato scorso, 29 agosto.

“Una ricorrenza – spiega Antonella D'Addario, maestra di pittura a fresco e presidente dell'associazione culturale “Treglio Affresco” che promuove ed organizza l'iniziativa insieme con il Comune – a cui non abbiamo voluto rinunciare, nonostante il coronavirus. Certo, a causa delle restrizioni per il Covid -19, non è stata come l'avevamo immaginata. Nessun coinvolgimento di cittadini, nessuna manifestazione pubblica e abbiamo cancellato la parte didattico-formativa dato che qui, dal Duemila, esiste una Scuola internazionale di pittura a fresco e vengono effettuati laboratori frequentati da migliaia di ragazzi. Ci siamo limitati a realizzare nuovi lavori, in un incontro tra artisti, rigorosamente italiani. Quest'anno – aggiunge – abbiamo puntato sulla tecnica del graffito”.

Sono tre le opere che hanno preso a mano a mano forma sui muri esterni delle abitazioni e che si vanno ad aggiungere alle 94 già esistenti che abbelliscono, caratterizzano e punteggiano qui e lì le case, creando una sorta di museo all'aperto che si snoda sulle caratteristiche stradine del centro storico ma anche nelle contrade. Pennelli e colori alla mano, su una base di intonaco fresco, cioè appena steso, sono stati per giorni al lavoro, con D'Addario, Carmen Contartese, Gabriella Bianco, entrambe di Treglio; Giovanni Sogne di Cesiomaggiore (Belluno); Fedora Blasco e Patrizia Gioia, da Roma e Dina Vdovenko di Castel Frentano (Ch).

“Abbiamo ritratto – viene aggiunto –  momenti di vita contadina, come da nostra tradizione, con un'opera dedicata alla produzione del vino. Poi attenzione al “Dono” per San Rocco, con il rito antico della sfilata delle conche. Infine abbiamo realizzato una cornice decorativa”.

“Un momento che ci arricchisce sempre – afferma il sindaco Massimiliano Berghella – e che arricchisce, di cultura e di colore, il nostro borgo che sull'affresco ha puntato e ha scommesso, ottenendo, proprio in questi giorni, un riconoscimento importante dalla Regione. La quale ha stabilito di sostenere Treglio, paese dell'affresco, e la frazione Azzinano di Tossicia (Te) e Casoli di Atri (Te) con il finanziamento di un progetto unico di valorizzazione delle attività pittoriche promosse in questi centri, riconoscendo agli stessi il grande valore di promozione culturale e valorizzazione del territorio realizzato”. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi