Ancora atti osceni contro una minorenne a Lanciano, denunciato un 48enne - L’uomo si è masturbato in auto
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cronaca 30/07

Ancora atti osceni contro una minorenne a Lanciano, denunciato un 48enne

L’uomo si è masturbato in auto

Vincenzo OrlandoAncora un caso di atti osceni a Lanciano, dopo quello avvenuto nel mese di maggio e sfociato due settimane fa nella denuncia di un 61enne della zona che aveva tentato di adescare una minorenne [LEGGI].

Il nuovo increscioso episodio si è verificato lo scorso 22 luglio nella stessa zona di via del Mare. La vittima, una giovane di 17 anni, è stata avvicinata da un’utilitaria condotta da un uomo che "con estrema disinvoltura – spiegano i carabinieri di Lanciano diretti dal capitano Vincenzo Orlando – gli mostrava l’organo genitale compiendo atti masturbatori in sua presenza. Subito dopo, l’uomo riprendeva la marcia e si allontanava repentinamente facendo perdere le proprie tracce".

Le immediate indagini dei carabinieri, in seguito della denuncia sporta dalla ragazza, hanno permesso, grazie alle indicazioni fornite dalla vittima e ancora una volta a una telecamera privata nelle vicinanze di risalire dapprima al veicolo e subito dopo anche all’autore del gesto. L’uomo è stato identificato in R.M., 48enne residente in un paese dell’entroterra, non nuovo a simili reati, il quale è stato denunciato per atti osceni alla Procura della Repubblica di Lanciano. I carabinieri stanno accertando l’eventuale sussistenza di analoghi casi segnalati nel territorio frentano.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi