"Dimentica" di dichiarare 120mila euro annui da affitti e ottiene il reddito di cittadinanza - Lancianese scoperto dalla guardia di finanza
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Cronaca 20/07

"Dimentica" di dichiarare 120mila euro annui da affitti e ottiene il reddito di cittadinanza

Lancianese scoperto dalla guardia di finanza

Foto di repertorioHa omesso di dichiarare 120mila euro annui derivanti dall'affitto di oltre 15 immobili riconducibili alla società della moglie e del figlio. Un uomo di Lanciano è stato denunciato e ora rischia fino a sei anni di reclusione per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza

A scoprire l'illecito sono stati i militari della compagnia della guardia di finanza di Lanciano in sinergia con gli uffici comunali.
"Grazie a un’attenta analisi delle informazioni presenti nelle banche dati in uso al corpo – spiegano le fiamme gialle – è stato accertato la falsità delle attestazioni rilasciate dal richiedente che aveva omesso di indicare gli ingenti ricavi generati da numerose locazioni delle quaranta unità immobiliari riconducibili a una società i cui titolari erano la moglie e il figlio. Gli immobili affittati, oltre quindici, rendevano alla famiglia del beneficiario oltre 120mila euro annui".

I finanzieri frentani hanno deferito il responsabile alla Procura della Repubblica di Lanciano. L'uomo ora rischia una condanna fino a sei anni di reclusione, la sua posizione è stata segnalata all’Inps per la revoca del beneficio con conseguente disattivazione della carta di pagamento elettronica e recupero delle somme indebitamente percepite.

"L’azione investigativa – conclude la finanza – a tutela della spesa pubblica ha il fine di prevenire gli sprechi di denaro e di controllare il corretto impiego delle risorse, assicurando che l’accesso ad agevolazioni e sussidi avvenga a favore di coloro che ne hanno effettivamente bisogno".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi