Adesca 14enne in via del Mare, denunciato 61enne di Lanciano - L’uomo si stava masturbando in auto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cronaca 13/07

Adesca 14enne in via del Mare, denunciato 61enne di Lanciano

L’uomo si stava masturbando in auto

Vincenzo OrlandoI carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Lanciano hanno denunciato alla Procura della Repubblica dell’Aquila un uomo di 61 anni che dovrà rispondere di adescamento di minorenne, reato per il quale rischia una pena da uno a tre anni.

I fatti sono accaduti a Lanciano e risalgono al maggio scorso, quando M.C., mentre stava percorrendo via del Mare a bordo della propria auto, notando una ragazzina di 14 anni che camminava sul marciapiede, ha accostato il mezzo e, con la scusa di chiedere indicazioni stradali, l'ha indotta ad avvicinarsi al finestrino mentre si masturbava, invitandola inoltre a salire in macchina.

Grazie alle indicazioni fornite dalla vittima e alla visione di alcune telecamere di privati situate lungo la strada teatro dell’evento, i militari della compagnia frentana, diretti dal capitano Vincenzo Orlando, sono riusciti a individuare la targa del veicolo e, a seguito di riconoscimento fotografico, stabilire l’esatta identità dell’uomo che è stato denunciato in stato di libertà.

L’uomo, inoltre è stato anche sanzionato per aver violato le misure di profilassi anti Covid, ancora in atto in quel periodo. Ulteriori verifiche sono in corso per accertare la sussistenza di eventuali altri casi simili che potrebbero essere riconducibili allo stesso uomo.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi