Violenta lite tra famiglie rom, spedizione punitiva in casa con mazze e cric - Presidiato il Pronto Soccorso fino a tarda notte
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cronaca 27/06

Violenta lite tra famiglie rom, spedizione punitiva in casa con mazze e cric

Presidiato il Pronto Soccorso fino a tarda notte

È stata una vera e propria spedizione punitiva quella che, ieri sera, ha visto coinvolti cinque uomini di una famiglia rom che, poco prima delle 21.30, sono arrivati a casa delle vittime, della stessa etnia e ceppo familiare, colpendo violentemente i presenti con mazze ed un cric, fuggendo subito dopo ed abbandonando le armi usate fuori dall’abitazione, nel quartiere Santa Rita.

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della Squadra Volante e della Sezione Anticrimine del Commissario di Lanciano, diretti dal vice questore Lucia D’Agostino e le ambulanze del 118 per soccorrere i sei feriti, che sono stati trasportati nel locale Pronto Soccorso e dimessi con prognosi da 10 a 30 giorni.

Gli uomini della Polizia, insieme ai militari dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, sono poi rimasti nei pressi dell’ospedale Renzetti a presidiare il pronto soccorso fino a tarda notte. Sono in corso indagini al fine di identificare gli autori. Al momento il movente che ha originato una simile inaudita violenza è sconosciuto.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi