CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Lanciano   Attualità 19/06/2020

Ranieri sulla discarica di Cerratina: "In consiglio comunale dette inesattezze"

Rinnovato il cda Ecolan durante l’assemblea dei soci, Ranieri ancora presidente

Cerca di appianare le polemiche sorte in seno all’ultimo consiglio comunale di Lanciano [LEGGI QUI] il presidente Ecolan Massimo Ranieri, all’interno dell’assemblea dei soci che si è tenuta ieri pomeriggio nel padiglione 2 del Polo Fieristico di Lanciano, nel pieno rispetto delle norme anti-covid.

Ranieri, rieletto presidente durante l’assemblea assieme ad Assunta Iocco ed al nuovo consigliere Antonio Scutti (che prende il posto di Umberto Di Deo), ha provato a spiegare l’iter ed i documenti presentati nell’assise civica frentana dalla consigliera di minoranza Tonia Paolucci sul discusso ampliamento della discarica di Cerratina. “Il documento presentato in consiglio - dice Ranieri - non è altro che un disciplinare di esproprio subordinato però ad un progetto di fattibilità della discarica, che ancora non abbiamo, che sarà necessariamente discusso ed approvato dall’assemblea. Il disciplinare stesso - spiega il presidente Ecolan - evidenzia come la procedura di esproprio non si possa avviare se non dopo l’approvazione da parte del Comitato e Assemblea dei sindaci degli atti di programmazione e pianificazione e, come già detto, del progetto di fattibilità che lo stesso deve essere approvato ed autorizzato da Comitato e Assemblea. Pertanto, il verbale non produce effetti se non dopo approvazione dei documenti citati”.

E sulla discarica procede chiarendo anche il punto riguardante l’ampiezza, la contaminazione delle acque sotterranee e degli incontri fatti con i consiglieri, di maggioranza e opposizione, nei mesi scorsi. “Nessuna discarica d’Abruzzo, ma solo planimetrie per tener conto di tutti i possibili vincoli - sottolinea Ranieri - che comunque portano ad una vasca da 800mila metri cubi di capacità. Sulla contaminazione delle acque? Ci sono dati e grafici che dimostrano come, negli ultimi anni non ci sia alcun inquinamento con valori ben al di sotto delle soglie di allerta”.

Ma è sugli incontri fatti con gli amministratori lancianesi che si sofferma il presidente Ranieri, proprio a seguito dei “salti” fatti durante l’ultimo consiglio comunale dopo la presentazione dei documenti da parte della Paolucci. “Il 6 novembre 2019 abbiamo fatto il primo sopralluogo all’impianto e successivamente alla discarica con il vice sindaco Verna, due consiglieri comunali ed il segretario del gruppo Progetto Lanciano. - ricorda Ranieri - Martedì 12 novembre nuovo incontro su richiesta della segreteria del Partito Democratico per illustrare la proposta, il giorno successivo - elenca - riunione con la maggioranza in Comune. E per finire, il 3 gennaio ancora un sopralluogo con i consiglieri del gruppo Fratelli d’Italia, Bomba, Di Bucchianico e Gargarella ed un incontro informale, voluto da me, con la consigliera Tonia Paolucci”.

Durante l’assemblea, è stato inoltre approvato il progetto di bilancio di esercizio 2019 che ha registrato un utile di circa 90mila euro.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi