Stalking ai danni di un 52enne, divieto di avvicinarsi per la molestatrice - Atti persecutori, per più di un anno, ai danni anche della famiglia dell’uomo

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cronaca 18/06

Stalking ai danni di un 52enne, divieto di avvicinarsi per la molestatrice

Atti persecutori, per più di un anno, ai danni anche della famiglia dell’uomo

Durante il periodo di lockdown, si è registrata una recrudescenza del fenomeno dello stalking con episodi di autentica persecuzione con diverse richieste di intervento. In riferimento a tale tipologia di reato, sono state acquisite dal Commissariato di Lanciano diverse segnalazioni di “codice rosso”. 

In particolare, si è presentato nel Commissariato di Polizia un uomo di anni 52, residente nella provincia di Chieti, denunciando di essere vittima di atti persecutori posti in essere da una donna di Lanciano, che non accettava la fine del loro rapporto sentimentale.

A dire dell’uomo, gli atti persecutori avevano avuto inizio nella primavera 2019 quando la donna aveva appreso di una nuova relazione intrapresa dallo stesso. Conditi con minacce di vario genere, erano diventati un vero e proprio tormento per l’uomo e per i suoi familiari, anch’essi vittime di continue telefonate e violenza psicologica aggravata dal fatto che la stalker si era spesso recata di persona nelle loro abitazioni.

Il personale della Squadra Investigativa del Commissariato è intervenuto immediatamente in difesa della vittima del reato con l’acquisizione di informazioni utili a confermare quanto denunciato con servizi di osservazione finalizzati a tutelare l’uomo e le persone a lui vicine.

In un’occasione, la donna è stata sorpresa da un equipaggio della locale Squadra Investigativa nei pressi dell’abitazione della nuova compagna del denunciante, anch’essa oggetto di attenzioni da parte della donna.

Nei confronti della molestatrice, V. M. di 49 anni e residente a Lanciano, viene emessa, dal GIP del tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, su proposta del PM Serena Rossi, l’ordinanza di misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa e ai suoi familiari, con il divieto di comunicare con loro con qualsiasi mezzo.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi