La guardia di finanza scopre un campo di marijuana, sequestrate 170 piante - Avrebbero assicurato guadagni illeciti sino a 150 mila euro

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cronaca 16/06

La guardia di finanza scopre un campo di marijuana, sequestrate 170 piante

Avrebbero assicurato guadagni illeciti sino a 150 mila euro

Operazione della Guardia di Finanza Continua l’azione della Guardia di Finanza per la prevenzione e la repressione del consumo di stupefacenti. I finanzieri del reparto operativo Aeronavale di Pescara, nel corso di una ricognizione aerea, hanno individuavato nell'agro dell'area Frentana la presenza di una coltivazione illecita di canapa indica.

"Un'area aperta in cui erano presenti piantine di marijuana di varie dimensioni, subito ispezionate sul posto dai militari della compagnia di Lanciano nel corso di specifiche perlustrazioni - si legge nella nota stampa -. Le 170 piante erano abilmente occultate tra la fitta vegetazione circostante che rendeva la zona difficilmente accessibile e protetta da occhi indiscreti sia dall’alto che da terra. L’attività ricognitiva effettuata nell’intera area adiacente alla piantagione ha inoltre consentito ai Finanzieri di rinvenire un impianto di irrigazione, fertilizzante e svariati attrezzi da lavoro utilizzati per la coltivazione".

È stata informata la locale Procura della Repubblica e, al termine delle operazioni di catalogazione, i finanzieri hanno estirpato la piantagione quasi giunta a completa maturazione e quindi pronta per la raccolta delle infiorescenze. Le piante sono state sequestrate per la successiva distruzione in accordo con l'Autorità Giudiziaria di Lanciano, e sono stati acquisiti elementi tesi a individuare i responsabili. Una volta immesse sul mercato le piante eliminate avrebbero assicurato guadagni illeciti sino a 150 mila euro.

L'operazione delle Fiamme Gialle abruzzesi rientra in un più ampio dispositivo di analisi e monitoraggio quotidiano delle aree ritenute a rischio per la coltivazione e lo stoccaggio di stupefacenti.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi