Il dopo Coronavirus tra disuguaglianze e cooperazione: webinar con Stefano Zamagni - L’incontro organizzato da Rati in collaborazione con Aipec
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Eventi 30/05

Il dopo Coronavirus tra disuguaglianze e cooperazione: webinar con Stefano Zamagni

L’incontro organizzato da Rati in collaborazione con Aipec

Sarà Stefano Zamagni - Economista, Presidente della Pontificia Università delle Scienze sociali, accademico Università di Bologna, docente SEC - l'ospite dell'incontro di questa sera, sabato 30 maggio alle 18, del webinar "Come affrontare il dopo Coronavirus tra disuguaglianze e cooperazione", inserito nel ciclo di appuntamenti promossi da RATI. Ad intervistarlo sarà la giornalista di TV2000 Eugenia Scotti. 

L'incontro è frutto della collaborazione sul territorio abruzzese con l’Associazione AIPEC - Associazione Imprenditori per un’Economia di Comunione (della quale il prof. Zamagni è socio onorario) nata grazie al progetto europeo sull'Economia Civile e di Comunione SYCAMORE. Apriranno i lavori Giovanni Di Fonzo (Presidente RATI) e Livio Bertola (Presidente AIPEC).

"In questo incontro, per il quale Rati si è avvalsa anche della collaborazione della Fondazione Hubruzzo, si cercherà di capire, grazie al contributo di grandi esperti e studiosi, come molte cose stanno cambiando e quante altre devono cambiare per non aggravarne gli effetti, magari sfruttando questo momento così straordinario per rimediare a problemi strutturali mai davvero affrontati e risolti. Anche dagli scritti più recenti del professor Zamagni si comprende come la pandemia di Covid-19 sia un evento straordinario che insegna molto e offre grandi opportunità per un reale cambiamento. In questo terzo incontro dedicato agli effetti della pandemia, si continuerà a ragionare attorno alle conseguenze della grave crisi in corso nella nostra società.

Per esempio, ha reso evidenti i limiti della scienza e della tecnologia, ha dimostrato il valore dell’umiltà e della prudenza, ha fatto riscoprire il grande senso di appartenenza e amicizia civile presente nella nostra società. Ma allo stesso tempo, l’epidemia ha inasprito le diseguaglianze sociali: un esempio per tutti nell’accesso al digitale, tagliando fuori molti bambini e giovani dalla didattica a distanza. E allora, la domanda di fondo è: come ripartiamo? L’obiettivo non può essere tornare alla situazione pre-epidemia, già piena di storture in termini sanitari, sociali, economici, politici. Questo ci dice il professor Zamagni e questa è anche la convinzione degli organizzatori, il webinar consentirà al Professore di rispondere ad alcune domande cruciali. Come ripensiamo la nostra democrazia, il nostro stato sociale, il nostro modello di sviluppo? Di nuovo, nel dibattito pubblico, il confronto sembra essere a due, tra Stato e Mercato. Ma c’è una strada ulteriore? Sono solo alcuni spunti di riflessione, che siamo certi saranno approfonditi in questa ora di incontro". 

Per seguire la diretta
Youtube >>> CLICCA QUI
Facebook >>> CLICCA QUI

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi