C’è anche un lancianese tra i vincitori dell’hackathon #EUvsVirus - Nicola Di Nardo, 27 anni, tra gli sviluppatori di aiLearning
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Personaggi 02/05

C’è anche un lancianese tra i vincitori dell’hackathon #EUvsVirus

Nicola Di Nardo, 27 anni, tra gli sviluppatori di aiLearning

C’è anche un lancianese tra i vincitori dell’hackathon #EUvsVirus promosso dalla Commissione Europea volto a promuovere lo sviluppo di tecnologie innovative nella situazione di emergenza attuale legata al COVID-19

È Nicola Di Nardo, 27 anni, laureato in ingegneria informatica, lancianese di nascita, che ora vive ad Antibes, in Francia, tra i membri del team di sette ragazzi italiani tra i 27 e i 30 anni che hanno inventato aiLearning, il progetto vincitore.

aiLearning è una piattaforma online di supporto all’educazione basato sull’intelligenza artificiale, da cui anche il nome, ideato da un team di sette ragazzi italiani comprendente Nicola Di Nardo, Stefano Marinoni, Serena Cantoni, Corrado Palese, Valentina Rao, Giorgia Gaetani e Sinibaldo Della Fonte, è risultato vincitore della categoria “Remote Working and Education”.

Più nel dettaglio, aiLearning è un assistente virtuale con l’obiettivo di semplificare la gestione degli esami scolastici ed universitari a distanza. Il sistema permette agli studenti di effettuare esami orali online interfacciandosi con un bot integrato in sistemi quali Zoom o Microsoft Teams che, dapprima, raccoglie le risposte e le converte in testo ed, in seguito, ne analizza il contenuto fornendo agli insegnanti una prima valutazione. aiLearning sarà, inoltre, anche utilizzabile dai singoli studenti come strumento volto alla preparazione dell’esame con suggerimenti e valutazioni in tempo reale. 

L’hackathon in cui è nato il progetto aiLearning, intende fornire visibilità a livello europeo a progetti su varie tematiche, quali l’educazione e la sanità, connettendo gli innovatori ad una rete di potenziali investitori e/o partners. La competizione in questione ha raccolto in totale oltre 20mila partecipanti da tutto il mondo che, organizzati in team, hanno dato vita a circa 2100 idee e prototipi associati.

I prossimi step comprendono, oltre al perfezionamento della piattaforma, la partecipazione al Matchathon del 22-24 maggio, evento esclusivo sempre sponsorizzato dalla Comunità Europea, in cui tutti i vincitori delle varie categorie incontreranno importanti investitori a livello mondiale con l’obiettivo di trovare finanziamenti per completare lo sviluppo del progetto.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi