"State a casa", la campagna di sensibilizzazione della Polizia locale di Castel Frentano - "Stare a casa non è una restrizione, ma un atto concreto per il bene di tutti"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

"State a casa", la campagna di sensibilizzazione della Polizia locale di Castel Frentano

"Stare a casa non è una restrizione, ma un atto concreto per il bene di tutti"

Il Corpo Intercomunale di Polizia Locale del Comune di Castel Frentano, con competenza anche sui Comuni di Frisa e Mozzagrogna, ha avviato una campagna di comunicazione online sul profilo ufficiale di Facebook e sul canale Telegram denominata “State a casa, state a casa” con la pubblicazione di un video realizzato con la collaborazione della ditta Venditti di Lanciano.

Non si tratta di un semplice slogan, ma di un comportamento socialmente responsabile per tutelare la salute dei cittadini tutti e aiutare chi è in prima linea per contrastare l’epidemia di Covid-19. Stare a casa non è, quindi, una restrizione fine a se stessa, ma un atto concreto per vincere una battaglia che richiede necessariamente la collaborazione di ogni singolo cittadino.

In particolare, la campagna di sensibilizzazione è focalizzata sull’importanza di rispettare l’indicazione di stare a casa e di uscire solo per motivi di comprovata necessità.

I più giovani sono a casa da scuola già da qualche settimana, e all’orizzonte c’è l’estate, ma già da adesso il bel tempo potrebbe trasmettere loro l’aria di vacanza e la voglia di uscire con amici. Ma lo scenario reale, con la minaccia del contagio covid-19, tutti i luoghi che sono abituati a frequentare sono inaccessibili; soprattutto è vietato spostarsi ed uscire in gruppo, e dunque non è permesso andare a trovare amici o ritrovarsi nelle vie del centro, nella villa comunale, al campetto per una partita a pallone, in palestra per una partita a pallavolo e più semplicemente in qualsiasi luogo per fare due chiacchiere.

“I servizi di controllo del territorio per fronteggiare l’emergenza Codiv-19 sono costantemente in atto – afferma il comandante della Polizia locale Verratti – stiamo facendo ogni utile sforzo per assicurare al meglio il nostro contributo, ma nonostante questo per le strade vi sono ancora troppe persone, da qui un caloroso appello a restare a casa evitando di emulare alcuni comportamenti, se pur limitati e circoscritti, di taluni cittadini che in disprezzo delle norme governative assumono atteggiamenti autolesionistici e di sfida alla sorte, con il rischio reale di incontrare durante il loro cammino il tanto temuto Covid-19. Per questo - continua Verratti - abbiamo deciso di affiancare all’attività di controllo del territorio una vera e propria campagna di sensibilizzazione invitando la cittadinanza a restare nelle proprie abitazioni ogni qual volta si esce di casa si rischia di essere contagiati, ogni qualvolta una persona a noi cara esce di casa rischia di essere di contagiata, il Covid-19 va combattuto e non sfidato. Rivolgo alla cittadinanza un caloroso appello – conclude Verratti – aiutateci a reprimere quelle condotte illecite messe in opera da quella fetta di persone incoscienti e spregiudicate, segnalate i nominativi, utilizzando ogni mezzo, anche in forma anonima, ma fateci giungere l’informazione. Così facendo, potenzialmente salvate loro e l’intera comunità dal pericolo del contagio da Covid-19.”

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi