Covid, 29 gli infetti a Lanciano e 65 i cittadini in quarantena - Mario Pupillo lancia appuntamenti video con dati e numeri della città
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 31/03

Covid, 29 gli infetti a Lanciano e 65 i cittadini in quarantena

Mario Pupillo lancia appuntamenti video con dati e numeri della città

“È necessario rispettare le norme, anche se è difficile, vi invito ad essere buoni cittadini”. A dirlo è il sindaco Mario Pupillo dalla sua pagina Facebook, con un videomessaggio rivolto alla città.

Attualmente gli infetti, a Lanciano, sono 29 e 65 i cittadini in quarantena. - dichiara il sindaco - Sono colpite tutte le zone della città, dal centro urbano alle contrade. Al momento non c’è un’area di Lanciano indenne”. E anche sull’età dei contagiati il quadro non appare migliore. “Se nella maggior parte dei casi si tratta di pazienti che hanno superato i 70 anni di età, - riferisce Pupillo - ci sono anche tanti giovani che hanno da poco compiuto i 30, per cui dobbiamo comunque sempre essere attenti e prudenti”.


E con il suo messaggio, annuncia un appuntamento video quotidiano in cui aggiornerà i cittadini su dati e numeri che riguardano la città di Lanciano. “La maggior parte dei lancianesi sta rispondendo con comportamenti corretti in questo periodo, ma ci sono ancora alcune persone che non hanno capito la gravità della situazione. - conclude Pupillo - Il virus non ha gambe, le gambe del virus siamo noi e solo con il distanziamento sociale e restando a casa, possiamo sconfiggerlo”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi