Il Comune di Lanciano dona un ventilatore alla Asl per l’ospedale Renzetti - Oggi prima giunta online, 18mila euro per approvigionamento mascherine
Visita il sito CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 20/03

Il Comune di Lanciano dona un ventilatore alla Asl per l’ospedale Renzetti

Oggi prima giunta online, 18mila euro per approvigionamento mascherine

L'amministrazione comunale di Lanciano ha acquistato un ventilatore tipo “Monnal T60” che sarà donato alla Asl Lanciano Vasto Chieti e messo a disposizione dell'ospedale “Renzetti” di Lanciano. Il ventilatore è concepito per gli interventi mobili in ogni contesto e per ogni necessità di cura intensiva, con particolare riferimento a interventi di ventilazione per i pazienti critici, anche in sala rianimazione nei reparti di terapia intensiva e di rianimazione.

Il macchinario sarà a disposizione della Asl martedì 24 marzo. Il contributo per l'acquisto di 12.810 euro è stato deliberato venerdì 20 marzo dalla Giunta su proposta del sindaco Mario Pupillo, a nome di tutta la città di Lanciano, quale segno di collaborazione istituzionale e di unità nella comune battaglia per contenere e limitare il più possibile il diffondersi del covid-19 e manifestare la concreta vicinanza agli operatori sanitari che con grandi competenze e grande dedizione stanno affrontando l'emergenza sanitaria da coronavirus.

Questa mattina alle ore 11.45 si è tenuta la prima giunta online, come disposto dal Dpcm 17 marzo: gli assessori si sono collegati in videoconferenza con sindaco e segretaria generale presenti in Municipio. È stato istituito un capitolo di bilancio di 18mila euro per l'approvvigionamento di mascherine tipo FFP2 da reperire sul Mepa e destinare al personale del Comune di Lanciano particolarmente esposto, a partire dal corpo di Polizia Municipale che in questi giorni sta effettuando servizi straordinari di vigilanza del rispetto delle norme previste dal Dpcm #iorestoacasa. Sempre questa mattina si è riunito il Centro Operativo Comunale, per rafforzare il servizio di consegna farmaci a domicilio attraverso le associazioni di volontariato e predisporre la consegna a domicilio dei beni di prima necessità alle famiglie in quarantena o sottoposte al regime di sorveglianza attiva della Asl.

I cittadini interessati contatteranno il negozio di fiducia per ordinare la spesa e chiameranno il numero 3669393980 della Protezione Civile Lanciano per indicare negozio e indirizzo di consegna; i volontari delle associazioni di protezione civile ritireranno i generi di prima necessità il giorno successivo entro le ore 10 per poi consegnare il pacco chiuso al domicilio nei pressi dell'ingresso e in ogni caso fuori l'abitazione. A partire da oggi, sarà diffuso un audio messaggio del sindaco attraverso un'auto con altoparlanti che girerà tutto il territorio comunale di Lanciano per sollecitare un maggiore rispetto da parte della cittadinanza degli obblighi derivanti dal Dpcm #iorestoacasa. 

Si ricorda inoltre che il Dpcm 17 marzo ha stabilito la sospensione degli adempimenti tributari locali con scadenza nel periodo 8 marzo-31 maggio 2020 e differito l'adempimento dei versamenti sospesi al 30 giugno 2020, senza applicazione di sanzioni. La sospensione è valevole per tutti gli adempimenti e versamenti relativi i tributi locali anche derivanti da cartelle emesse dagli agenti alla riscossione. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici comunali ai seguenti numeri: 0872707556, 0872707560, 0872707541 o alla mail tributi@lanciano.eu . 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi