ITS Meccanica non si ferma, didattica online per 5 corsi di formazione - Docenti in aule virtuali per dare continuità alla formazione in aula

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 19/03

ITS Meccanica non si ferma, didattica online per 5 corsi di formazione

Docenti in aule virtuali per dare continuità alla formazione in aula

In questo momento di grande difficoltà per il nostro Paese, le ultime disposizioni governative per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 hanno imposto una sospensione totale della didattica in aula e in azienda fino al 3 aprile, ma la formazione dell’ITS Sistema Meccanica di Lanciano, unico del settore in Abruzzo, non si ferma e prosegue in modalità distance learning. 

Grazie alla collaborazione del corpo docente, proveniente in prevalenza dalle aziende che collaborano con l’ITS e dall’Università de L’Aquila, e grazie anche allo staff tecnico, all’ITS Meccanica da ieri sono partiti i moduli formativi a distanza in modo da permettere progressivamente agli oltre 100 studenti attualmente in formazione, suddivisi in cinque corsi, di avere continuità didattica, senza spostarsi da casa.

“Il blocco della didattica in presenza e quindi anche dei tirocini formativi in azienda – afferma Antonio Maffei coordinatore dell’ITS Meccanica di Lanciano – richiede uno sforzo da parte di tutti per dare un segnale di continuità e, se vogliamo, anche di vicinanza ai nostri allievi in questi momenti difficili per il nostro Paese; ci siamo organizzati in modo da poter garantire la formazione a distanza a tutti gli allievi. Viene utilizzata una piattaforma on-line dove il docente può erogare video-lezioni in streaming, fanno da apripista quei moduli che non richiedono il supporto dei laboratori.  Inoltre - aggiunge Maffei - l’erogazione della formazione da remoto non è affatto un limite, anzi per molte materie tecniche come quelle tipiche dei nostri corsi ad alto contenuto digitale, il risultato non cambia, si possono imparare e sperimentare molti sistemi che richiederebbero comunque l’uso di piattaforme informatiche oppure di software di simulazione”.

Sono sicuramente giorni intensi per l’impostazione di tutto il sistema, a questo riguardo è stato chiesto anche il supporto della Regione Abruzzo, ma occorre dare continuità alle attività e al momento non si registrano particolari criticità, i ragazzi stanno rispondendo molto positivamente all’iniziativa, e si va verso una piena operatività della didattica on-line.

La piattaforma utilizzata è quella di Google Hangouts e le sue applicazioni (meet, classroom etc), messe a disposizione gratuitamente da Google, proprio per l’emergenza Coronavirus, e già riconosciute dal Ministero dell’Istruzione per la loro efficacia nell’uso didattico. Il sistema è stato attivato anche in collaborazione con il Polo Tecnico Professionale della Meccatronica che ospita al momento la piattaforma.

I ragazzi ricevono un codice via email o Whatsapp e possono così entrare nella loro classe virtuale utilizzando un computer o semplicemente lo smartphone, in questo modo possono assistere alla lezione in streaming con la possibilità di interagire direttamente con il docente; inoltre il sistema consente di tracciare le presenze e le connessioni degli allievi, le loro attività oltre che alla registrazione di tutta la lezione così da renderla disponibile anche in un secondo momento.

Una soluzione tecnologica che consente di essere operativi in tempi brevi e offrire agli studenti attualmente in formazione di tenere il passo e poter riprendere, speriamo presto e a pieno regime le attività programmate.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi