Seicento pizze appena sfornate donate all’ospedale Renzetti di Lanciano - La donazione di un imprenditore del territorio al personale sanitario
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 16/03

Seicento pizze appena sfornate donate all’ospedale Renzetti di Lanciano

La donazione di un imprenditore del territorio al personale sanitario

Le pizze donate al Renzetti Non solo applausi e menzioni d’onore per gli operatori del servizio sanitario che in questi giorni stanno dando tutto l’aiuto e la professionalità possibili per questa situazione di grande pressione. Ha voluto fare un passo in più, forse, Donato Di Campli, imprenditore di Lanciano che questa mattina ha voluto testimoniare apprezzamento e vicinanza al personale dell'ospedale Renzetti offrendo ben 600 pizze appena sfornate. 

Le pizze sono state preparate nel laboratorio frentano dell'imprenditore e confezionate in scatole personalizzate successivamente consegnate a ciascuna unità operativa. 

«Tengo molto alla mia città e cerco in ogni occasione di dimostrare in modo concreto la mia vicinanza - ha detto Di Campli -. Soprattutto in questa circostanza è necessario essere vicini e partecipi, e oggi desidero esprimere la riconoscenza del nostro gruppo a chi sta lavorando in condizioni difficili». 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi