Coronavirus, al Renzetti la tenda per il triage dei pazienti sospetti - "Se hai la febbre, non entrare in ospedale, ma rivolgiti al triage in tenda"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 05/03

Coronavirus, al Renzetti la tenda per il triage dei pazienti sospetti

"Se hai la febbre, non entrare in ospedale, ma rivolgiti al triage in tenda"

Se hai febbre, non entrare in ospedale, rivolgiti al triade in tenda”. Sono questi i messaggi apparsi al Renzetti dopo il montaggio della tenda della Croce Rossa, nei pressi dell'ingresso del Pronto Soccorso, per il triage destinato proprio a chi ha sintomi riconducibili al coronavirus e per evitarne il contagio.

35 metri e due posti disponibili, la tenda è stata richiesta direttamente da Antonio Caporrella, primario del reparto Pronto Soccorso ed emergenza per far fronte a possibili casi da coronavirus e per garantire così un adeguato servizio a tutti i pazienti che arriveranno in ospedale e riuscire a separare i casi sospetti da Covid-19, da chi arriverà in PS per motivi che non hanno nulla a che vedere con l’epidemia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi