Sociale, 125mila euro per i Centri Diurno per disabili - Bendotti: "Importante far sentire il nostro sostegno non solo economico"
Visita il sito CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 04/03

Sociale, 125mila euro per i Centri Diurno per disabili

Bendotti: "Importante far sentire il nostro sostegno non solo economico"

L'assessorato alle Politiche Sociali ha destinato complessivamente ulteriori 125mila euro di fondi appartenenti al “Fondo nazionale della non autosufficienza – FNNA 2018” ai Centri Diurno per disabili operanti nel territorio del Comune di Lanciano. Nel dettaglio, i contributi erogati ai singoli Centri Diurno per disabili sono: 35mila euro “Acchiappasogni” e “Il Cireneo”, 55mila euro “Anfass”. 

“Siamo riusciti a destinare questi fondi ai Centri Diurno che operano quotidianamente nel territorio a beneficio della comunità e dei nostri concittadini bisognosi di assistenza e servizi. - dice l’assessore alle Politiche Sociali, Dora Bendotti - Si tratta di un contributo che va ad incrementare le risorse a disposizione dei Centri e quindi dei lavoratori qualificati che svolgono un servizio di assoluta importanza, per cui abbiamo avviato una rivoluzione dall'ottobre 2018 dando la possibilità all'utente di scegliere a quale Centro diurno rivolgersi, con grande soddisfazione dell’utenza”.

Il Comune di Lanciano, dal ottobre 2018, eroga infatti il servizio di frequenza del Centro Diurno mediante il sistema dei voucher sociali, spendibili dall'utenza negli enti accreditati e iscritti in un albo d’ambito quale modalità di risposta sperimentale integrativa al sistema di servizi sociali. Questa nuova metodologia è basata sul sistema dell’accreditamento di soggetti erogatori di servizi socio-assistenziali e sulla circolazione di voucher sociali: un metodo che permette agli enti di investire in modo continuativo nella risposta ai bisogni della cittadinanza, assicurando un elevato standard qualitativo del servizio a beneficio dell’utenza.

Il voucher sociale è un titolo nell’ambito del sistema integrato degli interventi dei servizi sociali e socio-sanitari che permette di acquistare prestazioni dagli enti del terzo Settore accreditati, in quanto in possesso di determinati requisiti, dando la facoltà al cittadino-utente di spendere il proprio voucher socio-assistenziale nella struttura accreditata più indicata agevolando, pertanto, la “libera scelta” del fornitore da parte dei cittadini-utenti.

“Ad aprile 2019 - spiega la Bendotti - il Comune di Lanciano ha condotto un' indagine di “customer satisfaction” del servizio Centro diurno disabili, nella fase di prima sperimentazione dell’utilizzo del voucher, dalla quale è emerso un generale apprezzamento per l’evoluzione positiva del servizio, sia per quanto riguarda gli aspetti amministrativi che per quanto riguarda la formazione e la professionalità degli operatori unitamente allo sviluppo delle attività offerte e al clima di serenità. Si è registrato quindi un ottimo livello di gradimento del sistema dei voucher per l’erogazione del servizio da parte dei Centri diurno, cui abbiamo destinato fondi ulteriori per 125mila euro - conclude - e che stiamo regolarmente visitando con l'ufficio Servizi alla Persona, per far sentire la nostra vicinanza e il nostro sostegno, non solo economico”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi