LaVeNum: "Bene l’acquisto delle pensiline, ma non basta" - "Necessario incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici da parte di tutti"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 28/01

LaVeNum: "Bene l’acquisto delle pensiline, ma non basta"

"Necessario incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici da parte di tutti"

“Bene l’acquisto di paline e pensiline per le fermate dei bus, ma ora è necessario promuovere ed incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici”. A dirlo è il movimento LaVeNum (Lanciano per la Nuova Mobilità) che, esprime sì soddisfazione per l’approvazione del progetto da parte della giunta [LEGGI QUI], ma chiede ancora un passo in più all’amministrazione comunale di Lanciano. 

“Su iniziativa di LaVeNum ed in collaborazione con il gestore del servizio urbano Di Fonzo e l’assessorato alla Mobilità, nel 2018 si è provveduto alla mappatura della fitta rete di fermate del TPU sull’intero territorio del Comune di Lanciano ed alla sua successiva trasposizione sulla piattaforma/applicazione gratuita “Moovit” per una consultazione in tempo reale di orari, fermate e percorsi dei mezzi pubblici.  Dopo questo primo passaggio “virtuale”, dedicato ad un’utenza più giovanile ed abituata ad usare gli strumenti elettronici, - dice il movimento - avevamo auspicato il rapido passaggio ad una seconda fase che prevedesse l’installazione fisica delle pensiline e delle paline alle fermate in modo da rendere evidente a tutti la presenza e la diffusione del TPU e favorirne l’uso”.

Ma per LaVeNum, questo ulteriore passo che finalmente si sta concretizzando in questi giorni, seppure positivo e necessario, non è sufficiente al raggiungimento dello scopo. Il TPU è un elemento decisivo nel miglioramento della mobilità urbana e nel decongestionamento delle città dal traffico automobilistico privato, ma fino ad oggi per vari motivi non ha avuto la necessaria riconoscibilità e centralità. 

Per questo il Movimento LaVeNum crede che sia necessario prima di tutto rendere evidente all’opinione pubblica la presenza di questo servizio così articolato e ottimizzarne i percorsi in base alle esigenze di flusso e ai tempi della città, ma poi ritiene fondamentale incentivare l’uso del TPU attraverso tutti gli innumerevoli provvedimenti, iniziative e promozioni di vario genere che possano essere presi sia dall’Amministrazione comunale che dai soggetti privati in collaborazione con il gestore. 

"L’intera comunità - conclude LaVeNum - potrà così usufruire di uno strumento funzionale per rendere la propria città un luogo più vivibile togliendo ogni alibi a chi non vuole rinunciare all’uso esagerato del mezzo privato motivandolo con l’assenza di alternative efficaci. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi