Moc, si allungano i tempi: rotto uno dei 2 macchinari. La Asl: "Doppi turni per recuperare" - Guasto all’ospedale "Renzetti", i timori dei pazienti e la risposta dell’azienda
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Moc, si allungano i tempi: rotto uno dei 2 macchinari. La Asl: "Doppi turni per recuperare"

Guasto all’ospedale "Renzetti", i timori dei pazienti e la risposta dell’azienda

Lanciano: l'ospedale RenzettiAttese più lunghe a Lanciano per le diagnosi di osteoporosi. All'ospedale Renzetti si è rotta una delle due macchine indispensabili per eseguire la Moc, la mineralometria ossea computerizzata, che consente di controllare i livelli di calcio nelle ossa.

La segnalazione arriva da Vasto. All'ospedale San Pio da Pietrelcina il servizio non c'è, perché gli unici reparti di Medicina nucleare della Asl sono a Chieti e a Lanciano. Quindi è il Renzetti la sede più vicina per sottoporsi all'esame.

Una paziente vastese racconta di essere stata informata del guasto e dei conseguenti ritardi dal Cup della struttura sanitaria frentana. La donna ha contattato Zonalocale temendo di dover aspettare fino a dicembre.

Risponde l'azienda sanitaria, smentendo tempi di attesa così lunghi "perché - riferisce l'ufficio stampa - nel reparto si stanno già organizzando doppi turni per recuperare le attese non appena l'apparecchio sarà riparato".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi