Legnini e Piccione a Lanciano per presentare "I poteri pubblici nell’età del disincanto" - Società di oggi tra smarrimento e poteri che non sanno più garantire diritti

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 07/01

Legnini e Piccione a Lanciano per presentare "I poteri pubblici nell’età del disincanto"

Società di oggi tra smarrimento e poteri che non sanno più garantire diritti

Giovanni Legnini, avvocato cassazionista, già vicepresidente CSM, e Daniele Piccione, consigliere parlamentare del Senato e docente universitario di Diritto pubblico, giovedì 9 gennaio, alle 16.45, saranno nella Casa di Conversazione di Lanciano per presentare il loro libro “I poteri pubblici nell'età del disincanto”.

L’evento sarà coordinato da Francesco Sfredda, docente di Storia. Nel corso dell’ultimo decennio gli effetti sociali della recessione e delle crisi finanziarie hanno messo a dura prova la politica, l’economia e il diritto.

La politica si presenta indebolita, oggetto di disaffezione, se non di repulsione. L’economia, travolta dagli effetti della globalizzazione e dall’accelerazione tecnologica, sembra oggi arida materia per tecnici che la usano a loro piacimento ed il diritto, a sua volta, sembra arrancare dietro a un’evoluzione tecnologica di cui non riesce a tenere il passo e che non riesce pienamente a governare.

Il libro, che gli autori presentano, propone un'analisi approfondita dei mutamenti di rapporto tra le funzioni legislative, giurisdizionali e regolatorie, soffermando l'attenzione sugli snodi nevralgici in cui si sviluppano le relazioni tra ordinamento giuridico e sistema economico.

L’accreditamento dell’evento da parte dell’Ordine degli avvocati e dell’Ordine dei commercialisti dà prestigio all’iniziativa e garantisce un dibattito qualificato, all’altezza delle tematiche sopra menzionate.

L’iniziativa, promossa dall’Associazione RATI (Rete di Abruzzesi per il Talento e l’Innovazione), con il patrocinio del Comune di Lanciano e il sostegno della VALAGRO e della BPER, è aperta e rivolta al mondo scolastico, professionale ed imprenditoriale, ai rappresentanti delle istituzioni, delle organizzazioni sociali e culturali.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi