Remo Rapino presenta il suo libro a Lanciano - Prima presentazione abruzzese per lo scrittore lancianese

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Cultura 13/12/2019

Remo Rapino presenta il suo libro a Lanciano

Prima presentazione abruzzese per lo scrittore lancianese

Anche il settimanale La Lettura del Corriere della sera, in calce ad una recensione del 1° dicembre scorso, firmata da Ermanno Paccagnini, ricorda l’appuntamento di oggi, venerdì 13 dicembre, con la prima presentazione abruzzese del nuovo romanzo dello scrittore lancianese Remo Rapino, dal titolo Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio, edito per la casa editrice romana minimum fax. L’evento, patrocinato dal Comune di Lanciano e organizzato dall’agenzia Scribo, si svolgerà alle ore 17.30, nell’Aula Magna del Palazzo degli Studi di Lanciano. Illustre ospite e relatore d’eccezione sarà Fabio Stassi, scrittore di spicco nel panorama nazionale ed editor della minimum fax dal 2017, che dialogherà con l’autore. L’ingresso è libero. 

La seconda presentazione in Abruzzo è prevista domani, 14 dicembre, alle ore 18, presso la Caffetteria Tibo di Penne. 

Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio è un libro che è riuscito a conquistare l’attenzione e il favore della critica nazionale, incontrando il consenso unanime di recensori del calibro di Goffredo Fofi, Matteo Nucci e del già citato Ermanno Paccagnini. 

Scritto con il registro intimo e confidenziale della prima persona singolare, il romanzo, che è stato già presentato a Genova, a Torino e a Roma, è il diario intimo, a mo’ di memoriale, di un emarginato, Liborio Bonfiglio appunto, le cui vicende personali s’attorcigliano e s’intrecciano alla storia politica e sociale del Novecento. Rapino ci consegna il ritratto di un uomo, considerato dai più un folle, che rappresenta il personaggio più accuratamente cesellato in quella galleria frastagliata e mutevole di figure stravaganti, irregolari ed eccentriche che si agitano, sempre inquiete, tra le pagine del narratore lancianese. Liborio, tra l’altro, è già presente in nuce, come in una sorta di cartone preparatorio, in un racconto pubblicato da Rapino nella silloge Vite di sguincio, edita nel 2017 per le edizioni Carabba di Lanciano. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi