Scuola Civica di Musica, lunedì al via i nuovi corsi - "Dopo un’annata difficile, si riparte con tanti progetti e nuove idee"

Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 
Lanciano   Attualità 11/10

Scuola Civica di Musica, lunedì al via i nuovi corsi

"Dopo un’annata difficile, si riparte con tanti progetti e nuove idee"

Marusca Miscia, Mario Pupillo e Alberto PaoneInizieranno il prossimo lunedì 14 ottobre i nuovi corsi della Scuola Cvica di Musica “Fedele Fenaroli”, con 22 docenti pronti ad insegnare e soprattutto a far amare la musica ai più piccoli, ma non solo.

“Veniamo da un’annata difficile nata dalla necessità di provvedere ad una profonda rivisitazione dell’assetto contabile ed amministrativo dell’istituzione per rendere in linea ai recenti dettati normativi. - spiega il presidente, Alberto Paone - Questo riassetto è stato la causa dei ritardi nei pagamenti dei docenti che, - dice Paone - si sono trovati costretti ad attendere dalla primavera, ma ora abbiamo saldato i nostri debiti e siamo pronti a ripartire con tante idee e progetti”. 

E così riparte di slancio con nuove collaborazioni e nuove idee da proporre “a Lanciano, con Lanciano”, per far radicare ancora di più la scuola con la città.

“Abbiamo in tutti i modi voluto evitare l’esternalizzazione - afferma l’assessore alla Cultura, Marusca Miscia - e oggi possiamo dire con orgoglio di avere a Lanciano una delle 60 scuole civiche presenti sul territorio italiano, e per noi è un grande vanto”.

Si parla così di collaborazioni con l’Estate Musicale Frentana, la Delegazione Fai di Lanciano, Lancianofiera e valutare un’apertura sempre più netta al territorio. “Accanto ai corsi tradizionali - sottolinea ancora il presidente - rinnoviamo il seminario di propedeutica alla musica per bimbi ed una nuova collaborazione con l’Anfass per avvicinare i diversamente abili a questa bellissima realtà. 

“Siamo felici di questo rinnovato entusiasmo - dice il sindaco Mario Pupillo - e soprattutto siamo felici per la voglia di aprirsi al territorio e alle altre realtà presenti. In fondo, siamo o non siamo la città della musica?”.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi