Nuove linee e nuovi percorsi per il Piedibus a Lanciano - Cinque percorsi per le sette scuole di Lanciano servite dal Piedibus
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 05/10/2019

Nuove linee e nuovi percorsi per il Piedibus a Lanciano

Cinque percorsi per le sette scuole di Lanciano servite dal Piedibus

Riparte a Lanciano il Piedibus con nuove prospettive rispetto allo scorso anno. Da lunedì 7 ottobre saranno attive tutte le cinque linee del Piedibus che servono le sette scuole di Lanciano: le elementari Rocco Carabba, Principe di Piemonte, Eroi Ottobrini e Don Milani; le medi Umberto I, Mazzini e sempre Don Milani. Ogni linea ha come referente un insegnante della stessa scuola.

Le principali novità di questa stagione sono l’attivazione di un secondo percorso con partenza da via per Fossacesia per la linea Arancione con destinazione Principe di Piemonte e lo spostamento della linea verde per l’elementare Don Milani che per motivi di ristrutturazione dell’edificio si sposta per l’anno scolastico in corso da Olmo di Riccio al De Giorgio nel quartiere Cappuccini.

Alcune linee, in realtà, hanno già ripreso il servizio da alcuni giorni con risultati subito molto soddisfacenti. Giovedì 3 ottobre, sulle 4 linee in funzione, ci sono stati 52 alunni partecipanti con 10 accompagnatori volontari.

“Il Piedibus - dicono gli organizzatori del movimento LaVeNum - aumenta il benessere psico-fisico e le capacità sociali e di relazione di chi lo utilizza e fa bene all’intera comunità perché riduce l’inquinamento, la congestione e il rischio di incidenti grazie al minor numero di macchine in circolazione, soprattutto davanti le scuole”.

Per tutte le informazioni e per registrarsi, basta cliccare sul link: https://lavenum.blogspot.com/p/mobilita-scolastica.html .

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi