"Durc. Finalità legislative e prassi divergenti": se ne parla il 26 giugno a Lanciano - L’iniziativa di Consiglio provinciale consulenti del lavoro e Ancl
 
Lanciano   Attualità 15/06

"Durc. Finalità legislative e prassi divergenti": se ne parla il 26 giugno a Lanciano

L’iniziativa di Consiglio provinciale consulenti del lavoro e Ancl

La locandina del convegnoDurc. Finalità legislative e prassi ispettive divergenti. È il tema attorno al quale verterà il convegno che si svolgerà il 26 giugno a Lanciano, nell'Hotel Villa Medici (nei pressi dell'uscita autostradale di Lanciano). A quali incentivi si applica il Durc? Quasli gli effetti della sua perdita? Gli effetti della perdita da quando decorrono (ex nunc o ex tunc)? A questi interrogativi risponderanno i due relatori: Dario Montanaro, presidente nazionale dell'Ancl (Associazione nazionale consulenti del lavoro), e Francesco Stolfa, avvocato e responsabile dell'Ufficio legale dell'Ancl.

L'iniziativa è del Consiglio provinciale dei consulenti del lavoro e dall'Ancl, e interessa anche tutte le aziende assistite dai professionisti del settore.

Le imprese possono ottenere agevolazioni contributive, a condizione che l'azienda sia perfettamente in regola. Per questo, è necessario il Durc (documento unico di regolarità contributiva) interno.

"Di sicuro interesse - spiegano gli organizzatori - sarà la testimonianza dell'avvocato Stolfa, che ha intentato, dinanzi al Tribunale di Chieti, una causa contro l'Inps sulla vicenda di un'azienda che, per un errore, ha pagato in ritardo di qualche giorno i contributi previdenziali relativi a un mese di stipendi, 60mila euro in totale. A questa cifra mancavano 1500 euro di aggio, per cui l'Inps ha attuato un'azione di recupero pari a 64mila euro. Di qui l'azione legale intrapresa dall'avvocato Stolfa e la sospensiva accordata a maggio dal Tribunale di Chieti".

L'incontro pubblico rientra nell'ambito di una serie di iniziative volute, in merito a queste tematiche, dal Consiglio provinciale dei consulenti del lavoro e dall'Ancl.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi