Sicurezza urbana, ecco il report del tavolo di lavoro comunale - Aumento di videosorveglianza e illuminazione, divergenze sull’armamento degli agenti
 
Lanciano   Attualità 14/05

Sicurezza urbana, ecco il report del tavolo di lavoro comunale

Aumento di videosorveglianza e illuminazione, divergenze sull’armamento degli agenti

Implementazione della videosorverglianza, aumento del numero di agenti di Polizia municipale e misure che possano scoraggiare l’accattonaggio sono solo alcuni dei punti messi a fuoco dal Tavolo/Forum della sicurezza urbana avviato lo scorso luglio 2018. Del tavolo hanno fatto parte i capigruppo o loro delegati di tutte le forze rappresentate in consiglio comunale e l'assessore alla mobilità e commercio – ad eccezione del capogruppo consigliere Piero Cotellessa - e la componente tecnica con i rappresentanti delle forze dell'ordine operanti in città e del corpo di Polizia Municipale.

I membri del Tavolo, senza alcun costo per l’amministrazione Comunale, hanno collaborato per individuare percorsi e strumenti che consentano di implementare il controllo del territorio, concludendo i lavori degli incontri nel mese di novembre 2018.

L’iniziativa del Tavolo è nata in seguito all'approvazione in consiglio comunale della mozione sulla "sicurezza urbana a Lanciano: più telecamere e agenti della municipale”. Punto di partenza per la discussione è stato il bene pubblico della sicurezza urbana, inteso come bene pubblico che afferisce alla vivibilità e al decoro delle città, da perseguire anche attraverso interventi di riqualificazione, urbanistica, sociale e culturale.

Sono stati così affrontati argomenti come i Regolamenti di Polizia Urbana e Municipale, il fenomeno dell'accattonaggio, l’utilizzo del volontariato e sono stati individuati dei percorsi strategici da sottoporre all’Amministrazione comunale. 

Nello specifico il Tavolo ha proposto in maniera condivisa l’implementazione della videosorveglianza e della illuminazione pubblica; l’aumento del numero degli agenti di Polizia Municipale che operano sul territorio; l’attivazione di misure preventive che scoraggino l’accattonaggio laddove si manifesti come condotta di disturbo verso gli altri, soprattutto i soggetti più deboli; il ricorso alle forme di volontariato per svolgere attività di osservazione e di supporto alla Polizia Municipale in specifiche aree del territorio; l’individuazione e mappatura delle aree sensibili per un miglior controllo delle stesse e pattugliamento delle stesse, e infine la stipula di Patti di Sicurezza con il Prefetto.

Il Tavolo si è occupato anche della questione dell’armamento della Polizia municipale. Sul punto si è sviluppata un’ampia discussione che non è giunta ad un punto di convergenza tra i rappresentanti della maggioranza e della minoranza consiliare. A conclusione di lavori è stato redatto un Report che da oggi può essere consultato sul sito del Comune di Lanciano. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi