Allievi ITS Sistema Meccanica e dell’IIS De Giorgio premiati a Piacenza - Premio per i ragazzi di Lanciano alle Olimpiadi dell’Automazione di Siemens 2019
 
Lanciano   Attualità 10/05

Allievi ITS Sistema Meccanica e dell’IIS De Giorgio premiati a Piacenza

Premio per i ragazzi di Lanciano alle Olimpiadi dell’Automazione di Siemens 2019

Giovedì 9 maggio, nella prestigiosa sede del Centro Tecnologico Siemens di Piacenza, un gruppo di giovani studenti dell’ITS Sistema Meccanica e dell’I.I.S. Da Vinci-De Giorgio di Lanciano è stato premiato in occasione delle Olimpiadi di Automazione Siemens 2019.

Il concorso è organizzato ogni anno da Siemens SCE (Siemens Automation Cooperates with Education) con l’obiettivo di fornire a studenti e docenti degli Istituti Tecnici e Professionali d’Italia, la possibilità di tradurre il proprio patrimonio di nozioni apprese sui banchi di scuola in esperienza professionale.

Il progetto presentato è denominato M.A.P.P.A. (Monitoraggio Attività Processo Produttivo Automatizzato), ed è stato progettato ed implementato per un’integrazione uomo - macchina in ottica Industria 4.0. Partendo da un reale bisogno aziendale, si è cercata l’integrazione tra l’enorme disponibilità di informazioni e dati gestite dai nuovi strumenti digitali e di automazione, sempre più presenti nelle aziende, e le esigenze di monitoraggio in tempo reale (in locale o in remoto) di chi opera, e sovraintende i processi di produzione.

Il progetto, tutt’ora in fase di perfezionamento, ha visto al lavoro una vera squadra costituita da allievi dell’ITS Sistema Meccanica di Lanciano e dell’I.I.S. Da Vinci-De Giorgio, seguiti dal prof. Antonio Del Casale e dall’ingegnere Francesco Vacca, Quality manager aziendale, il prof. Andrea Mancini per la parte informatica e dal dottore Antonio Maffei, coordinatore.

Dal punto di vista tecnico si tratta di un dispositivo IoT (internet delle cose), basato su tecnologia PLC, che crea un’interfaccia digitale in grado di rilevare automaticamente gli indicatori OEE (Overall Equipment Effectiveness) e renderli disponibili, anche in maniera elaborata, attraverso un database su di un host online, interfacciato con diversi dispositivi, smartphone, tablet, computer etc. Il dispositivo, oltre a consentire il rilevamento e monitoraggio continuo ed automatico dei dati da parte dell’operatore-manutentore, ne permette l’accesso e l’elaborazione a chiunque intervenga sui miglioramenti di processi.

Il percorso, oltre ad essere un bell’esempio di collaborazione tra scuola, ITS e azienda, ha consentito ai ragazzi di sperimentare le tecnologie abilitanti tipiche di Industria 4.0 (IoT, programmazione, progettazione e stampa 3D etc.) e rappresenta un grande banco di prova per competenze trasversali, le cosiddette soft skills come il design thinking, team building, problem solving, timing etc., competenze sempre più richieste dal mondo del lavoro”.

Il progetto rientra nell’iniziativa ITS 4.0 lanciata dal MIUR alla fine del 2018 con l’assistenza tecnica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi