Prime mattonelle rotte in corso Trento e Trieste, la ditta pronta a porre rimedio - Verna: "Intervento già programmato, il grès regge"
CHIUDI [X]
 
Lanciano   Attualità 07/05

Prime mattonelle rotte in corso Trento e Trieste, la ditta pronta a porre rimedio

Verna: "Intervento già programmato, il grès regge"

“La settimana prossima la ditta responsabile dei lavori in corso Trento e Trieste sarà di nuovo a Lanciano per completare i lavori in corrispondenza delle intersezioni e si occuperà anche delle mattonelle rotte in via Dalmazia”. A dirlo è l’assessore ai Lavori Pubblici, Giacinto Verna che tiene a precisare come l’intervento fosse stato già concordato, prima della spaccatura delle mattonelle.

“Sono stato a fare un sopralluogo sul corso dopo il primo maggio - spiega Verna - e, su quel tratto non erano ancora rotte, ma solo scollate. Abbiamo così avvertito la ditta che approfitterà per metterle a posto e capire cos’è successo”.

La ditta esecutrice sarà quindi a Lanciano a inizio settimana prossima per terminare la messa in sicurezza e l’asfaltatura del corso in corrispondenza delle intersezioni e sarà anche occasione per sistemare le mattonelle in via Dalmazia. “Non sappiamo ancora quale sia la causa di tale rottura - prosegue l’assessore - ma di certo possiamo confermare che il grès utilizzato regge il peso del traffico veicolare. Con tutta probabilità, ma al momento è solo un’ipotesi, le mattonelle si sono semplicemente ‘scollate’ ed il movimento ha poi causato la rottura. Ma sarà la ditta - sottolinea - a dirci con certezza quale sia stato il problema”.

Per quanto riguarda invece le nuove fioriere [LEGGI QUI], assicura invece la loro posa entro l’estate. “Siamo in attesa della risposta definitiva della Cassa Depositi e Prestiti per il cambio di destinazione d’uso dei circa 60mila euro, - commenta Verna - ma una volta terminato questo iter, siamo pronti a partire. Ci saranno problemi per le manifestazioni che transitano per il corso come il Dono, il corteo del Mastrogiurato o le processioni? Assolutamente no, - assicura Verna - basterà un mezzo ad hoc per spostarle in occasione di questi eventi e poi rimetterle al loro posto”.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi