"Ad populi pietatem concitandam", il libro sulla tradizione della "Posata" - Stasera i sepolcri e poi la Processione degli Incappucciati
 
Lanciano   Cultura 18/04

"Ad populi pietatem concitandam", il libro sulla tradizione della "Posata"

Stasera i sepolcri e poi la Processione degli Incappucciati

Si intitola “Ad populi pietatem concitandam - La tradizione della Posata nella celebrazione del Venerdì Santo a Lanciano”, il libro presentato in conferenza stampa qualche giorno fa dall’Arciconfraternita Morte e Orazione, in occasione dei riti della settimana santa.

Il volume, a cura di Domenico Maria Del Bello e con i testi di Filippo Lanci, Gianfranco Miscia, Mauro Re e dello stesso Del Bello, vuole ripercorrere per la prima volta la storia della tradizione della Posata, proprio in occasione della riproposizione della stessa dopo circa 60 anni, in seno alla Solenne Processione del Cristo Morto, domani, venerdì 19 aprile.

“Finora nessuno studio storico aveva esaminato nei suoi diversi aspetti la consuetudine della Posata, - afferma Del Bello - ovvero delle soste del sacro corteo durante la Processione del Venerdì Santo. Questa pubblicazione vuole perciò colmare tale lacuna - prosegue - esplorando in maniera scientifica tale consuetudine dal punto di vista storico ed etnoantropologico-culturale”.

Intanto, oggi, Giovedì Santo, ad ora crepuscolare, saranno aperte le porte della chiesa di Santa Chiara in corso Roma per la riconsegna del Santo Sepolcro alla città di Lanciano in attesa dell’uscita della Processione degli Incappucciati, stasera, alle ore 22, tra le vie del cenro storico.

L’apertura del Santo Sepolcro a Santa Chiara, sarà anche occasione per poter richiedere, con una piccola offerta, il volume sulla Posata.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi