A Lanciano da oggi attivi i nuovi parcometri - Sarà possibile pagare con carte di credito e bancomat e necessario inserire la targa
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Lanciano   Attualità 05/12/2018

A Lanciano da oggi attivi i nuovi parcometri

Sarà possibile pagare con carte di credito e bancomat e necessario inserire la targa

14 nuovi parcometri, con possibilità di pagamento anche con carte di credito e bancomat sono, da oggi, funzionanti nei 480 stalli in giro per la città di Lanciano. Da oggi, infatti, sarà più semplice parcheggiare nelle strisce blu e pagare anche se non si hanno spicci nel portafogli.

“Siamo riusciti entro l’anno a fare ciò che ci si chiedeva, ovverosia omologare i parcometri e renderli più smart ed al passo coi tempi. - ha commentato Camillo Colaiocco, presidente Anxanum Multiservizi, gestore del servizio - Durante il primo mese, abbiamo deciso di lasciare anche i vecchi parcometri per far abituare gli utenti al cambiamento con gradualità e da gennaio si parte davvero”.

Per il primo anno i parcometri saranno a noleggio, per una spesa a carico del gestore di 30mila euro. “Oltre alla possibilità pagare con carte di credito e bancomat - spiega l’assessore a Mobilità e Traffico, Francesca Caporale - sarà necessario inserire il proprio numero di targa così da scoraggiare il mercato dei tagliandi tra i ‘parcheggiatori abusivi’. Dal prossimo anno, si sta inoltre pensando di collegare un’app al servizio, - prosegue la Caporale - così da poter pagare, e prolungare, la sosta anche dal proprio smartphone, anche a distanza”.

di Martina Luciani (m.luciani@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi